Ancora operai morti sul lavoro

Redazione di Operai Contro, E’ morto folgorato, Emanuele Gravina,  di Acata in provincia di Ragusa. L’operaio di 35 anni, stava lavorando nelle serre con la pompa. Ancora incerte le cause che hanno spinto l’uomo forse a toccare  una presa della corrente che appoggiava nell’erba bagnata. Pochi secondi di scarica elettrica sono risultati fatali per il giovane lavoratore. E’ morto folgorato. A lanciare l’allarme il papà dello sfortunato Emanuele. I soccorritori hanno provato in tutti i modi a rianimarlo, ma  a nulla è servito il massaggio cardiaco e il defibrillatore. Sul posto si sono portati i Carabinieri di Acate per […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

E’ morto folgorato, Emanuele Gravina,  di Acata in provincia di Ragusa. L’operaio di 35 anni, stava lavorando nelle serre con la pompa.

Ancora incerte le cause che hanno spinto l’uomo forse a toccare  una presa della corrente che appoggiava nell’erba bagnata. Pochi secondi di scarica elettrica sono risultati fatali per il giovane lavoratore.

E’ morto folgorato. A lanciare l’allarme il papà dello sfortunato Emanuele. I soccorritori hanno provato in tutti i modi a rianimarlo, ma  a nulla è servito il massaggio cardiaco e il defibrillatore.

Sul posto si sono portati i Carabinieri di Acate per condurre. le indagini.

La magistratura come sempre indaga, ma come al solito nessun colpevole verrà trovato.

Anche l’Inail non dispera più di tanto, le ultime statistiche confermano che diminuiscono gli infortuni sul lavoro ed anche le morti bianche.

Le istituzioni locali e la chiesa parleranno che è stata una fatalità.

Un altro operaio morto, un altro tragico infortunio sul lavoro che si poteva evitare.

Un operaio

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.