LA PROTESTA DEI FORCONI DILAGA

Redazione di Operai Contro, mentre gli intellettualini  si interrogano e scrivono inutili pisciate per spiegare i motivi della protesta, dilaga la protesta in tutta Italia. I leccaculo della TV di stato presentano la protesta come quella dei padroncini. In realtà il governo dei ladri e dalla parte dei padroni e delle banche. Ci sono stati oggi scontri all’Università ‘La Sapienza’ e momenti di tensione si sono registrati anche davanti il ministero dell’Istruzione, mentre è il quarto giorno delle manifestazioni dei forconi. Proteste che si aggiungono a quelle dei giorni scorsi dei No Tav, e contro il degrado ambientale nella ‘Terra […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

mentre gli intellettualini  si interrogano e scrivono inutili pisciate per spiegare i motivi della protesta, dilaga la protesta in tutta Italia.

I leccaculo della TV di stato presentano la protesta come quella dei padroncini.

In realtà il governo dei ladri e dalla parte dei padroni e delle banche.

Ci sono stati oggi scontri all’Università ‘La Sapienza’ e momenti di tensione si sono registrati anche davanti il ministero dell’Istruzione, mentre è il quarto giorno delle manifestazioni dei forconi.

++ Orlando, no dialogo con bombe carta ++

Proteste che si aggiungono a quelle dei giorni scorsi dei No Tav, e contro il degrado ambientale nella ‘Terra dei Fuochi’. 

Gli studenti de La Sapienza che stanno manifestando contro la Conferenza Nazionale sulla Green Economy.

Nell’Aula magna sono presenti i ministri Saccomanni, Orlando, Lorenzin, Giovannini, e altri ladri.

Intanto la protesta continua

A Ventimiglia dove i manifestanti, con le loro azioni, impediscono ai mezzi di raggiungere la Francia e il Piemonte. Gli autori della protesta hanno montato due tende all’accesso del ponte sul fiume Roja,che porta oltralpe.

Members of the Movimento dei Forconi (Pitchforks Movement) in Milan

Manifestazione a Milano

Protesta dei forconi davanti alla sede di ”Riscossione Sicilia’‘, a Palermo, sventolando mutande e appendendole sugli alberi al grido ”siamo rimasti in mutande, prendetevi anche queste”. Il movimento dei Forconi ha deciso di presentarsi questa mattina davanti l’agenzia di riscossione dei tributi le cui cartelle.

A Torino, dopo gli appelli di Fassino all’intervento dell’esercito, si vive assediati dalla polizia.

torino

Manifestazione a Torino

Operai Contro,

non siamo che all’inizio. Sempre più operai e disoccupati scendono in piazza.

E l’ora che il Partito Operaio si metta alla guida della protesta

Un operaio FIAT di Torino

 

Condividi:

Facebook Comments

2 Comments

  1. campagnadiprimavera

    Ma guarda un po’! Il signor Fassino che chiede l’intervento dell’esercito a Torino per ristabilire l’ordine pubblico. Se,al posto di dire bischerate, pubblicamente si togliesse dai coglioni, avrebbe contribuito in maniera sostanziale al ristabilimento della civile convivenza. Questi sono peggio dei democristiani di scelbiana memoria, perché ce li siamo allevati in casa senza immaginare come sarebbero diventati per arrivare a posare le chiappe sulle poltroncine del potere. Da oggi nessuna sede dei democratici deve essere più sicura!

  2. Livido

    Per favore, cerchiamo di non creare confusione sulle varie realtà di lotta oggi presenti in piazza. Non mi sembra che il “movimento dei forconi” abbia qualcosa a che fare coi No Tav o con gli studenti. Basti vedere le reazioni sbirresche nei confronti di uno (levata di caschi) e degli altri (alzata di manganelli).
    PS per la redazione: spiace leggere su queste pagine articoli che pubblicizzano il rigurgito fascista e squadrista di questi giorni.