Ansaldo Breda di Carini : Protesta operai occupano uffici

Redazione di Operai Contro, Stamane almeno 150 operai dell’Ansaldo Breda di Carini in provincia di Palermo, hanno occupato per diverse ore gli uffici dell’assessorato regionale Attività produttive. L’iniziativa è scaturita come forma di protesta dopo che nei giorni scorsi i vertici aziendali avevano dichiarato alle organizzazioni sindacali, che i circa 164 addetti della fabbrica dal 7 gennaio per 13 settimane saranno in cassa integrazione ordinaria a zero ore per assenza di nuovi carichi di lavoro. Il comunicato della riduzione forzata dell’orario di lavoro era stato inviato in video conferenza ai delegati del consiglio di fabbrica dalla società del gruppo Finmeccanica, che nel palermitano si […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Stamane almeno 150 operai dell’Ansaldo Breda di Carini in provincia di Palermo, hanno occupato per diverse ore gli uffici dell’assessorato regionale Attività produttive.

L’iniziativa è scaturita come forma di protesta dopo che nei giorni scorsi i vertici aziendali avevano dichiarato alle organizzazioni sindacali, che i circa 164 addetti della fabbrica dal 7 gennaio per 13 settimane saranno in cassa integrazione ordinaria a zero ore per assenza di nuovi carichi di lavoro.

Il comunicato della riduzione forzata dell’orario di lavoro era stato inviato in video conferenza ai delegati del consiglio di fabbrica dalla società del gruppo Finmeccanica, che nel palermitano si occupa di revamping di carrozze ferroviarie.

“Finmeccanica ha rinunciato a partecipare a una bando di gara per la ristrutturazione di 300 carrozze di media distanza. Se la società si fosse aggiudicata la gara, avremmo avuto un lavoro a Carini per altri 5 anni – dice Alessandro Bucoli della Rsu Fiom dell’AnsaldoBreda di Carini – Invece, ci hanno comunicato l’avvio della cassa integrazione. Tutto questo e’ inaccettabile e conferma che l’obiettivo del gruppo e’ dismettere la fabbrica di Carini.

Domani una delegazione di operai e sindacalisti sarà a Roma per partecipare alla giornata di mobilitazione della Fiom, che ha proclamato uno sciopero generale di 8 ore.

Fuori dal palazzo della Regione Siciliana, intanto, si è svolto anche un presidio di altri dipendenti della società del gruppo Finmeccanica.

Gli operai dell’Ansaldo Breda sono molto preoccupati visto l’evoluzione così veloce della vicenda. Avevano già attuato nei mesi scorsi scioperi e un blocco stradale della statale 113 nel palermitano.

La giunta Crocetta si è impegnata nei giorni scorsi a chiedere al governo nazionale garanzie sul futuro lavorativo degli operai di Carini

Gli operai dell’Ansaldo Breda che non si fidano più di nessuno , né delle istituzioni né dei politici sono pronti a mobilitarsi per altre iniziative come contrasto al piano aziendale di chiusura della fabbrica.

Operai, bravi, resistete e non fatevi fregare dalla giunta Crocetta che dice di impegnarsi e poi non mantiene.

Un ex operaio Breda

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.