Archive for Novembre, 2013

  • Caro Operai Contro, come hai scritto arriva un’altra notte per i 5 operai edili a Torino a sessanta metri d’altezza, con la temperatura che di notte scende a meno 7 gradi. Non ricevono lo stipendio da sei mesi, minacciano anche lo sciopero della fame. La solidarietà è arrivata da altri operai e gente comune che hanno portato coperte, viveri, medicine. Dei nostri politici non s’indigna nessuno. Il loro è un altro mondo, spediamoli sulla luna. La notizia dei 5 operai sulla gru non apre i telegiornali, impegnati a ripetere le avventure di Berlusconi, le sparate di Renzi e dei […] 0

    NON LASCIAMOLI SOLI

    Caro Operai Contro, come hai scritto arriva un’altra notte per i 5 operai edili a Torino a sessanta metri d’altezza, con la temperatura che di notte scende a meno 7 gradi. Non ricevono lo stipendio da sei mesi, minacciano anche lo sciopero della fame. La solidarietà è arrivata da altri operai e gente comune che hanno portato coperte, viveri, medicine. Dei nostri politici non s’indigna nessuno. Il loro è un altro mondo, spediamoli sulla luna. La notizia dei 5 operai sulla gru non apre i telegiornali, impegnati a ripetere le avventure di Berlusconi, le sparate di Renzi e dei […]

    Continue Reading

  • Facebook Comments 0

    E’ ORA DI UNIRSI

    Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di OperaiContro, credo che l’Italia possa vantare almeno in Europa il triste esempio dell’ormai insanabile conflitto tra capitale ed ambiente. Nell’intero continente non si trovano riscontri equivalenti a quelli italiani se parliamo di dissesto idrogeologico, consumo del territorio, inquinamento profondo della terra, dell’aria e dell’acqua. Qualche esempio volante, andando a braccio: a Taranto possediamo la più grande acciaieria d’Europa e tutti ne conosciamo le conseguenze; da un paio d’anni se n’è accorta anche la magistratura. Più o meno è successa la stessa cosa qualche decennio fa con il petrolchimico di Marghera; da pavese della provincia non posso non […] 2

    IL CONFLITTO CAPITALE-AMBIENTE

    Redazione di OperaiContro, credo che l’Italia possa vantare almeno in Europa il triste esempio dell’ormai insanabile conflitto tra capitale ed ambiente. Nell’intero continente non si trovano riscontri equivalenti a quelli italiani se parliamo di dissesto idrogeologico, consumo del territorio, inquinamento profondo della terra, dell’aria e dell’acqua. Qualche esempio volante, andando a braccio: a Taranto possediamo la più grande acciaieria d’Europa e tutti ne conosciamo le conseguenze; da un paio d’anni se n’è accorta anche la magistratura. Più o meno è successa la stessa cosa qualche decennio fa con il petrolchimico di Marghera; da pavese della provincia non posso non […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Altro che reddito minimo garantito: fine della cassa integrazione. La cassa integrazione allo stato dei padroni costa troppo. Si prepara la morsa del governo sulla concessione degli ammortizzatori in deroga dal 2014. Si conferma l’esaurimento dello strumento a fine 2016. E’ quanto emerge dalla bozza deldecreto Lavoro-Economia, al momento all’esame della Ragioneria. Per la cassa integrazione sarà imposto un tetto di otto mesi per il 2014, che andrà a scendere a sei mesi nei due anni successivi. Si pensa a porre dei limiti temporali anche alla concessione della mobilità, anche in questo caso meno stringenti nel 2014 e […] 0

    LICENZIAMENTI IMMEDIATI

    Redazione di Operai Contro, Altro che reddito minimo garantito: fine della cassa integrazione. La cassa integrazione allo stato dei padroni costa troppo. Si prepara la morsa del governo sulla concessione degli ammortizzatori in deroga dal 2014. Si conferma l’esaurimento dello strumento a fine 2016. E’ quanto emerge dalla bozza deldecreto Lavoro-Economia, al momento all’esame della Ragioneria. Per la cassa integrazione sarà imposto un tetto di otto mesi per il 2014, che andrà a scendere a sei mesi nei due anni successivi. Si pensa a porre dei limiti temporali anche alla concessione della mobilità, anche in questo caso meno stringenti nel 2014 e […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro Mancano i soldi per i lavoratori in CIG in deroga, ma non mancano i soldi per i consiglieri regionali. Dal Il Sole 24 ore Giorgio Pogliotti : < < Decreto CIG, allarme delle Regioni. Ammortizzatori. Mancano all’appello risorse per 800milioni di euro riferite al 2013. >> Denuncia il coordinatore della commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni , Gianfranco Simoncini : ma non c’è alcuna certezza neanche sui 330 milioni annunciati da tempo dal Governo, ancora non previsti in alcun provvedimento…. lo scenario , complice la crisi è preoccupante , 12,5 miliardi di euro assegnati dalla […] 0

    E’ sempre colpa della crisi.

    Redazione di Operai Contro Mancano i soldi per i lavoratori in CIG in deroga, ma non mancano i soldi per i consiglieri regionali. Dal Il Sole 24 ore Giorgio Pogliotti : < < Decreto CIG, allarme delle Regioni. Ammortizzatori. Mancano all’appello risorse per 800milioni di euro riferite al 2013. >> Denuncia il coordinatore della commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni , Gianfranco Simoncini : ma non c’è alcuna certezza neanche sui 330 milioni annunciati da tempo dal Governo, ancora non previsti in alcun provvedimento…. lo scenario , complice la crisi è preoccupante , 12,5 miliardi di euro assegnati dalla […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, I Droni continuano a seminare morte in Afghanistan. Accade così che mentre viene discusso tra l’amministrazione americana e il presidente Karzai un piano per estendere l’occupazione in nome della “sicurezza” vengano uccise 2 donne e un bambino durante un raid di un drone. Secondo quanto riportato dal sito antiwar.com Karzai sta chiedendo per la firma dell’accordo bilaterale la cessazione di questi raid notturni che causano spesso morti tra i civili inermi e gli americani stanno invece pensando ad un escamotage per un’ imposizione unilaterale dell’ estensione dell’ occupazione in modo da continuare ad arricchire le […] 0

    La strage americana di civili continua.

    Redazione di operai Contro, I Droni continuano a seminare morte in Afghanistan. Accade così che mentre viene discusso tra l’amministrazione americana e il presidente Karzai un piano per estendere l’occupazione in nome della “sicurezza” vengano uccise 2 donne e un bambino durante un raid di un drone. Secondo quanto riportato dal sito antiwar.com Karzai sta chiedendo per la firma dell’accordo bilaterale la cessazione di questi raid notturni che causano spesso morti tra i civili inermi e gli americani stanno invece pensando ad un escamotage per un’ imposizione unilaterale dell’ estensione dell’ occupazione in modo da continuare ad arricchire le […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, La tensione nella regione delle isole Senkaku/Diaoyu è davvero alta. Dopo l’annuncio della Cina sulla ‘zona di identificazione della difesa aerea’ (ADIZ), ovvero della estensione della propria sovranità nazionale sulle isole e la regione aerea circostante, è un continuo via vai di aerei di ogni paese. Hanno iniziato gli enormi bombardieri B52 americani martedì scorso, in palese “schiaffo” per la dichiarazione cinese. Poi, dopo la stura americana, aerei militari sudcoreani e oggi anche giapponesi. A questo punto un’agenzia di stato cinese ha riferito che propri aerei da combattimento hanno effettuato un pattugliamento nella zona di […] 0

    Il pretesto Senkaku/Diaoyu

    Redazione di operai Contro, La tensione nella regione delle isole Senkaku/Diaoyu è davvero alta. Dopo l’annuncio della Cina sulla ‘zona di identificazione della difesa aerea’ (ADIZ), ovvero della estensione della propria sovranità nazionale sulle isole e la regione aerea circostante, è un continuo via vai di aerei di ogni paese. Hanno iniziato gli enormi bombardieri B52 americani martedì scorso, in palese “schiaffo” per la dichiarazione cinese. Poi, dopo la stura americana, aerei militari sudcoreani e oggi anche giapponesi. A questo punto un’agenzia di stato cinese ha riferito che propri aerei da combattimento hanno effettuato un pattugliamento nella zona di […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Nessuna rappresentanza sindacale interna, né la possibilità di convocare i lavoratori per un’assemblea”. E’ stata reintegrata in Fiat grazie a una sentenza della Corte Costituzionale, la Fiom Cgil, espulsa due anni fa dal colosso automobilistico italiano per non aver firmato il contratto sottoscritto invece dalle altre sigle confederate, Cisl e Uil. Eppure, “in Ferrari – racconta Paolo Ventrella, delegato Fiom e operaio di Maranello – non possiamo nemmeno convocare i lavoratori per un’assemblea”. Nonostante, infatti, la sentenza di luglio abbia dichiarato illegittima l’esclusione dall’Rsa, rappresentanza sindacale aziendale, della Fiom, riammettendola a tutti gli effetti all’interno della Fiat, nello stabilimento contrassegnato […] 0

    FERRARI, NIENTE ASSEMBLEA DEGLI OPERAI

    Redazione di Operai Contro, Nessuna rappresentanza sindacale interna, né la possibilità di convocare i lavoratori per un’assemblea”. E’ stata reintegrata in Fiat grazie a una sentenza della Corte Costituzionale, la Fiom Cgil, espulsa due anni fa dal colosso automobilistico italiano per non aver firmato il contratto sottoscritto invece dalle altre sigle confederate, Cisl e Uil. Eppure, “in Ferrari – racconta Paolo Ventrella, delegato Fiom e operaio di Maranello – non possiamo nemmeno convocare i lavoratori per un’assemblea”. Nonostante, infatti, la sentenza di luglio abbia dichiarato illegittima l’esclusione dall’Rsa, rappresentanza sindacale aziendale, della Fiom, riammettendola a tutti gli effetti all’interno della Fiat, nello stabilimento contrassegnato […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro Ogni giorno attorno alle 17,30  su Radio 24 Simone Laspezia  dedica qualche minuto alla “terra dei fuochi” con questa definizione  si identifica quel territorio tra Caserta e Napoli, dove la camorra ha sotterrato milioni di tonnellate di rifiuti tossici rendendo così quell’area praticamente inabitabile  e compromettendone qualsiasi prospettiva di coltivazione agricola  presente e futura per il consumo umano. La Spezia conduce magistralmente da giornalista d’assalto le inchieste su quel territorio interviste a parroci anticamorra a politici locali e scienziati. Davvero un impressionante e coraggioso giornalismo d’inchiesta. Solo  un piccolo neo: Radio 24 è la radio di […] 0

    la terra dei fuochi e i padroni

    Redazione di Operai Contro Ogni giorno attorno alle 17,30  su Radio 24 Simone Laspezia  dedica qualche minuto alla “terra dei fuochi” con questa definizione  si identifica quel territorio tra Caserta e Napoli, dove la camorra ha sotterrato milioni di tonnellate di rifiuti tossici rendendo così quell’area praticamente inabitabile  e compromettendone qualsiasi prospettiva di coltivazione agricola  presente e futura per il consumo umano. La Spezia conduce magistralmente da giornalista d’assalto le inchieste su quel territorio interviste a parroci anticamorra a politici locali e scienziati. Davvero un impressionante e coraggioso giornalismo d’inchiesta. Solo  un piccolo neo: Radio 24 è la radio di […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, come hai scritto arriva un’altra notte per i 5 operai edili a Torino a sessanta metri d’altezza, con la temperatura che di notte scende a meno 7 gradi. Non ricevono lo stipendio da sei mesi, minacciano anche lo sciopero della fame. La solidarietà è arrivata da altri operai e gente comune che hanno portato coperte, viveri, medicine. Dei nostri politici non s’indigna nessuno. Il loro è un altro mondo, spediamoli sulla luna. La notizia dei 5 operai sulla gru non apre i telegiornali, impegnati a ripetere le avventure di Berlusconi, le sparate di Renzi e dei […] 0

    NON LASCIAMOLI SOLO

    Caro Operai Contro, come hai scritto arriva un’altra notte per i 5 operai edili a Torino a sessanta metri d’altezza, con la temperatura che di notte scende a meno 7 gradi. Non ricevono lo stipendio da sei mesi, minacciano anche lo sciopero della fame. La solidarietà è arrivata da altri operai e gente comune che hanno portato coperte, viveri, medicine. Dei nostri politici non s’indigna nessuno. Il loro è un altro mondo, spediamoli sulla luna. La notizia dei 5 operai sulla gru non apre i telegiornali, impegnati a ripetere le avventure di Berlusconi, le sparate di Renzi e dei […]

    Continue Reading