LA MARCIA DEI NO TAV

Redazione di Operai Contro, Sono migliaia le persone che hanno marciato scandendo cori e slogan, circa cinquantamila. Il lungo biscione di No Tav ha occupato per chilometri e chilometri di lunghezza le statali 24 e 25 , passando per il raccordo dell’autoporto che porta all’entrata della Torino-Bardonecchia, ininterrottamente per quattro ore, dalle 14 alle 18. Molti i valsusini, la maggior parte, come previsto, essendo una manifestazione indetta «a carattere locale». I bambini in un trenino verde di cartone e le famiglie in testa, seguite dai gonfaloni dei 23 comuni della comunità montana Val Susa e Val Sangone, tutti contrari […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Sono migliaia le persone che hanno marciato scandendo cori e slogan, circa cinquantamila.

Il lungo biscione di No Tav ha occupato per chilometri e chilometri di lunghezza le statali 24 e 25 , passando per il raccordo dell’autoporto che porta all’entrata della Torino-Bardonecchia, ininterrottamente per quattro ore, dalle 14 alle 18.

Molti i valsusini, la maggior parte, come previsto, essendo una manifestazione indetta «a carattere locale».

I bambini in un trenino verde di cartone e le famiglie in testa, seguite dai gonfaloni dei 23 comuni della comunità montana Val Susa e Val Sangone, tutti contrari alla Tav. Dietro, i comitati delle valli, ma anche delegazioni dei No dal Molin, i No Pedemontana, gruppi di No Tav mantovani, bresciani, francesi di Chambery e della Savoia.  Molti i romani presenti, con rappresentanti anche da L’aquila e dalla Puglia. Numerose le bandiere della Federazione della sinistra, della Fiom, dei Cub, del Movimento 5 stelle e dei movimenti per la pace.

 

Un NO TAV

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.