Tagliato il tasso di sconto

Egregio Direttore La Bce ha tagliato il tasso di sconto sui prestiti bancari. Le banche potranno avere dalla Bce, una liquidità illimitata da gestire e dividersi in compagnia di padroni e salotti finanziari. Gli operai non ne avranno alcun vantaggio, né in termini di potere d’acquisto, né in termini di occupazione. Con la disoccupazione in aumento e il potere d’acquisto in discesa, il denaro a buon mercato verrà immesso dalle banche e dai padroni, nel circolo dello sfruttamento operaio e delle cosidette operazioni finanziarie, per trarre ancora maggior profitti. Non possiamo gioire con le banche e i padroni per […]
Condividi:

Egregio Direttore

La Bce ha tagliato il tasso di sconto sui prestiti bancari.

Le banche potranno avere dalla Bce, una liquidità illimitata da gestire e dividersi in compagnia di padroni e salotti finanziari.

Gli operai non ne avranno alcun vantaggio, né in termini di potere d’acquisto, né in termini di occupazione.

Con la disoccupazione in aumento e il potere d’acquisto in discesa, il denaro a buon mercato verrà immesso dalle banche e dai padroni, nel circolo dello sfruttamento operaio e delle cosidette operazioni finanziarie, per trarre ancora maggior profitti.

Non possiamo gioire con le banche e i padroni per il taglio del tasso di sconto.

Saluti operai.

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.