BASTA CON I TAVOLI

Egregio Direttore, l’altro ieri l’incontro al ministero dello sviluppo economico, ha sancito la chiusura entro fine anno, dell’altoforno delle acciaierie di Piombino. “E’ come nel 1953 quando chiusero la Magona e mandarono a casa 5 mila persone” – ricorda un operaio in pensione – “quella volta gli operai si ribellarono, occupando la fabbrica”. Operai, occupiamo le fabbriche e lottiamo per respingere i licenziamenti. Mandiamo a quel paese i tavoli del sindacalismo compiacente, che chiudono le fabbriche e ci licenziano. Saluti incazzati Facebook Comments
Condividi:

Egregio Direttore,

l’altro ieri l’incontro al ministero dello sviluppo economico, ha sancito la chiusura entro fine anno, dell’altoforno delle acciaierie di Piombino.

“E’ come nel 1953 quando chiusero la Magona e mandarono a casa 5 mila persone” – ricorda un operaio in pensione – “quella volta gli operai si ribellarono, occupando la fabbrica”.

Operai, occupiamo le fabbriche e lottiamo per respingere i licenziamenti.

Mandiamo a quel paese i tavoli del sindacalismo compiacente, che chiudono le fabbriche e ci licenziano.

Saluti incazzati

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.