Alcoa, centinaia di operai in corteo a Cagliari. “Vogliamo risposte subito. Basta con i rinvii”

Dopo il sit-in di ieri davanti al palazzo della Regione e l’occupazione della sala Giunta, decine di operai continuano a protestare. Domani l’incontro con il presidente della Regione Ugo Cappellacci, che ieri aveva rifiutato di incontrarli, e gli assessori della Giunta regionale Lo leggo dopo                            Un momento della protesta dei lavoratori dell’Alcoa di Portovesme  Con striscioni e bandiere, battendo ritmicamente i caschetti per strada, i manifestanti sono entrati anche nella stazione ferroviaria. Un gruppo è rimasto a presidiare la sala occupata alla Regione, mentre circa duecento […]
Condividi:

Dopo il sit-in di ieri davanti al palazzo della Regione e l’occupazione della sala Giunta, decine di operai continuano a protestare. Domani l’incontro con il presidente della Regione Ugo Cappellacci, che ieri aveva rifiutato di incontrarli, e gli assessori della Giunta regionale

Lo leggo dopo
Alcoa, centinaia di operai in corteo a Cagliari. "Vogliamo risposte subito. Basta con i  rinvii"
                           Un momento della protesta dei lavoratori dell’Alcoa di Portovesme 


Con striscioni e bandiere, battendo ritmicamente i caschetti per strada, i manifestanti sono entrati anche nella stazione ferroviaria. Un gruppo è rimasto a presidiare la sala occupata alla Regione, mentre circa duecento lavoratori hanno marciato verso il Consiglio regionale per chiedere un incontro con i capigruppo. Il loro obiettivo era ottenere il faccia a faccia con e gli assessori della Giunta regionale e il governatore Ugo Cappellacci, che ieri si era rifiutato di incontrarli
Sotto il palazzo del Consiglio regionale, in via Roma, erano schierate le forze di polizia. Gli operai vogliono la ripresa delle trattative per la vendita dello stabilimento o piani alternativi immediati per l’occupazione. Il traffico cittadino è stato bloccato. Poi una delegazione di dieci tra lavoratori e sindacalisti è stata ricevuta dalla presidente del Consiglio regionale, Claudia Lombardo e dai capigruppo.

“I capigruppo e la presidente Lombardo ci hanno rassicurati ma noi ora vogliamo risposte precise”, ha detto Roberto Forresu della Fiom Cgil. “Intanto, speriamo che arrivino subito i primi soldi per la cassa integrazione in modo da dare ossigeno a centinaia di famiglie, perché il disagio sociale non riusciamo più a tenerlo sotto controllo. Poi però Cappellacci domani deve dirci se la produzione di alluminio in Sardegna ha un futuro oppure no, se l’azienda sarà venduta, se ci sono trattative. E la Regione in questa battaglia deve essere al nostro fianco”.

“Vogliamo risposte subito. Basta con i rinvii”, ha detto Cara.


Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.