Jabil: la rabbia operaia negli uffici dei dirigenti.

Caro Direttore La protesta degli operai Jabil oggi si è spostata negli uffici dei dirigenti Nokia, (padrone dell’area e della fabbrica), per protestare contro il gioco al rialzo di Nokia, dopo la bocciatura del piano regolatore. L’irremovibile determinazione a non andarsene, senza avere prima ottenuto entro pochi giorni, l’impegno di Nokia a presentarsi al tavolo del Prefetto, con le altre parti in causa, ha maturato dopo qualche ora di occupazione degli uffici dei dirigenti, la data per l’incontro in prefettura, il prossimo mercoledì 25 settembre. E’ saltata l’approvazione del piano regolatore che vincolava l’area industriale per i prossimi 5 anni. […]
Condividi:

Caro Direttore

La protesta degli operai Jabil oggi si è spostata negli uffici dei dirigenti Nokia, (padrone dell’area e della fabbrica), per protestare contro il gioco al rialzo di Nokia, dopo la bocciatura del piano regolatore.

L’irremovibile determinazione a non andarsene, senza avere prima ottenuto entro pochi giorni, l’impegno di Nokia a presentarsi al tavolo del Prefetto, con le altre parti in causa, ha maturato dopo qualche ora di occupazione degli uffici dei dirigenti, la data per l’incontro in prefettura, il prossimo mercoledì 25 settembre.

E’ saltata l’approvazione del piano regolatore che vincolava l’area industriale per i prossimi 5 anni. In Consiglio comunale di Cassina Dè Pecchi, ben 5 consiglieri su 12 hanno votato contro la propria maggioranza, affossando il nuovo Pgt.

Da questo momento Nokia ha spudoratamente alzato il tiro per la concessione dell’area al nuovo padrone: dall’iniziale prezzo simbolico, ora pretende 180 mila euro l’anno più la manutenzione straordinaria!!!

E’ chiaro che ottenuta la bocciatura del Pgt, Nokia senta ancora più forte il profumo della speculazione edilizia sull’area industriale e alza il tiro per far saltare la trattativa.

L’obbiettivo degli operai Jabil è invariato: riavere il salario con la ripartenza della fabbrica dove han lavorato fino al giorno del loro licenziamento.

Gli amici, i sostenitori e tutti quanti hanno finora sostenuto la lotta degli operai Jabil, continuino a farlo, passando dal presidio e scendendo al loro fianco nella lotta.

Saluti dal presidio Jabil.

Condividi:

Facebook Comments

1 Comment

  1. Sempar

    Ciao, non sarò della partita perchè molto probabilmente impegnato a bloccare i lavori nella mia ditta. Seguirò gli aggiornamenti dal telematico e/o da amici.
    Idealmente con voi, per il Partito Operaio.
    Saluti, m.