ENRICO LETTA HA IMPARATO DA GIANNI LETTA

Redazione di Operai Contro, la democrazia parlamentare italiana è da ridere. Le dinastie politiche regnano incontrastate Enrico Letta è il nipote di Gianni Letta maggiordomo di fiducia di Berlusconi. Enrico milita nel Pd e Gianni nel Pdl. Enrico ha imparato dalla zio i rticatti. “Dal tema stabilità ed instabilità dipende tutto. Se non c’è la stabilità, noi non ce la caviamo e Non c’è alcuna possibilità di farcela. Non me ne frega niente delle prese in giro” ha detto ancora Letta “Se il governo cade, i decreti sull’ Imu non verranno convertiti e quindi i cittadini dovranno pagare l’Imu” […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

la democrazia parlamentare italiana è da ridere.

Le dinastie politiche regnano incontrastate

Enrico Letta è il nipote di Gianni Letta maggiordomo di fiducia di Berlusconi.

Enrico milita nel Pd e Gianni nel Pdl.

Enrico ha imparato dalla zio i rticatti.

“Dal tema stabilità ed instabilità dipende tutto. Se non c’è la stabilità, noi non ce la caviamo e Non c’è alcuna possibilità di farcela. Non me ne frega niente delle prese in giro” ha detto ancora Letta

“Se il governo cade, i decreti sull’ Imu non verranno convertiti e quindi i cittadini dovranno pagare l’Imu” ha sottolineato il premier

“Io penso che nessuno si prenderà la responsabilità di mandare all’aria il governo perché è una responsabilità troppo grossa e poi va spiegata agli italiani: bisogna spiegargli perché non si faranno tutte queste cose” ha spiegato Letta

Con la Legge di stabilita’ ci sara’ un ”taglio del costo del lavoro con un intervento sul cuneo fiscale per far ripartire consumi e economia”: ha assicurato Letta. Questo qualora il governo resti in sella, altrimenti ”la legge di stabilita’ la scriveranno – dice – a Bruxelles”.

“Non ho dubbi che se il governo cade la legge di stabilità la scrivono a Bruxelles. Per un motivo molto semplice, che abbiamo la stessa moneta” degli altri Paesi Ue’ ha spiegato

”Sono assolutamente convinto che mercoledì” quando la Giunta per le Immunità del Senato dovrà votare sul caso Berlusconi, ”non capiterà nulla che metterà in crisi il governo”. Non ci saranno conseguenze “a dispetto del giudizio Giunta. La mia previsione è che non c’è nulla che metta in crisi il governo” ha detto Letta

Probabilmente lo zio Gianni si è messo d’accordo con Enrico e lo ha informato sulle intenzioni del pluripregiudicato.

Ma la minaccia che pagheremo l’IMU farà paura solo a Brunetta.

L’unica cosa fatta da questo governo sono i ricatti

Un lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.