NAPOLI: DISOCCUPATI ASSALTANO LE SEDI DEL PD E PDL

Redazione di operai Contro, basta siamo stanchi della miseria. Basta con questo governo del Pd e Pdl. Questa mattina  lavoratori della «Astir srl», società controllata dalla Regione dichiarata fallita, disoccupati dei «Banchi nuovi», ed aderenti a Centri sociali abbiamo tentato di occupare il Coordinamento regionale del Pdl in piazza Bovio, ma siamo stati respinti dalla polizia. Subito dopo ci siamo spostati in via De Gasperi, davanti agli uffici dell’ assessorato all’ ambiente, dove è stato effettuato un blocco stradale. Di qui siamo partiti in corteo per la sede del Pd in via Santa Brigida, dove ora sono fronteggiati dalla […]
Condividi:

Redazione di operai Contro,

basta siamo stanchi della miseria.

Basta con questo governo del Pd e Pdl.

Questa mattina  lavoratori della «Astir srl», società controllata dalla Regione dichiarata fallita, disoccupati dei «Banchi nuovi», ed aderenti a Centri sociali abbiamo tentato di occupare il Coordinamento regionale del Pdl in piazza Bovio, ma siamo stati respinti dalla polizia.
Subito dopo ci siamo spostati in via De Gasperi, davanti agli uffici dell’ assessorato all’ ambiente, dove è stato effettuato un blocco stradale.

Di qui siamo partiti in corteo per la sede del Pd in via Santa Brigida, dove ora sono fronteggiati dalla polizia.

Un gruppo di disoccupati è entrato nella sede del Pd ed ha esposto dal balcone uno striscione con la scritta “Banchi Nuovi – comitato di lotta”.

Un disoccupato

Condividi:

Facebook Comments

1 Comment

  1. Sempar

    Tutti e tutte gli/le manifestanti LARGAMENTE INTESI come “violenti” vero?
    E’ da poco finito agosto, non potete o voi politici tornarvene a sciare a Cortina o a nuotare a Portocervo?
    Restandoci per sempre, personalmente sono anche disposto a farci il recinto da stalla intorno. Così finalmente sarete liberi da “provocatori” “facinorosi” “terroristi” ecc ecc.
    Voi chiusi nel vostro fetido oro, i fratelli e le sorelle di Gaza e di ogni oppressione liberi/e di girare per il mondo intero.