ON THE ART OF WAR

ON THE ART OF WAR- Screening at the Bioscope in Johannesburg 25 SEP. 7:30pm Cosa ha reso possibile la lotta della INNSE ? La risposta è semplice, alla INNSE ha agito il partito operaio. La risposta è semplice ma contiene tanti e tanti problemi teorici da far venire il capogiro a chiunque voglia capire. Intanto, quando parliamo del gruppo di operai che ha gestito direttamente il lungo conflitto non parliamo di rappresentanti sindacali e degli organismi che li identificano, delle RSU, che pure erano presenti, ma parliamo di altro. Era chiaro fin dall’inizio che alla INNSE il sindacalismo seguiva logiche e metodi d’azione che andavano oltre […]
Condividi:

ON THE ART OF WAR- Screening at the Bioscope in Johannesburg 25 SEP. 7:30pm

Cosa ha reso possibile la lotta della INNSE ? La risposta è semplice, alla INNSE ha agito il partito operaio. La risposta è semplice ma contiene tanti e tanti problemi teorici da far venire il capogiro a
chiunque voglia capire. Intanto, quando parliamo del gruppo di operai che ha gestito direttamente il lungo conflitto non parliamo di rappresentanti sindacali e degli organismi che li identificano, delle RSU, che pure erano presenti, ma parliamo di altro. Era chiaro fin dall’inizio che alla INNSE il sindacalismo seguiva logiche e metodi d’azione che andavano oltre il modo corrente di
pensare l’attività sindacale così come oggi va per la maggiore. Non ci sono scorciatoie,
o si ha il coraggio di mettere in discussione le vecchie concezioni sindacali e politiche o
non si riuscirà a difendersi da un solo licenziamento, non si riuscirà ad impedire la chiusura delle fabbriche dal momento che il padrone ha deciso di disfarsene. L’unica soluzione che si prospetta seguendo i vecchi schemi è quella dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali, per tempi più lunghi, con
qualche integrazione temporanea. La RSU della INNSE ha agito come sindacato, ma in una versione nuova, in altre prospettive tant’è che il suo primo atto è stato quello di stracciare la soluzione degli ammortizzatori sociali, non si è voluta mai e poi mai prenderla in considerazione. Ma chi pensa che
sia stato facile non capisce niente dellasituazione in cui si trovano gli operai oggi

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.