L’Italia fondata su leggi truffa.

Caro Direttore “Ma per quale ragione la politica italiana ha trasformato ogni legge in un inganno? Se lo chiede Michele Ainis dalla prima pagina del Corriere della Sera. E questa è la risposta che lui stesso si dà, “Semplice: perché è incapace di decidere e allora finge di produrre decisioni”. Che genio questo M. Ainis! Ma perché se ogni legge viene trasforma in inganno, l’inganno funziona sempre a senso unico e gli strati sociali “ingannati” sono sempre i soliti noti? Perché “l’inganno” non arriva mai sui denti a Marchionne ma sugli operai Fiat, sempre più sfruttati se rimasti in […]
Condividi:

Caro Direttore

“Ma per quale ragione la politica italiana ha trasformato ogni legge in un inganno?

Se lo chiede Michele Ainis dalla prima pagina del Corriere della Sera.

E questa è la risposta che lui stesso si dà, “Semplice: perché è incapace di decidere e allora finge di produrre decisioni”.

Che genio questo M. Ainis!

Ma perché se ogni legge viene trasforma in inganno, l’inganno funziona sempre a senso unico e gli strati sociali “ingannati” sono sempre i soliti noti?

Perché “l’inganno” non arriva mai sui denti a Marchionne ma sugli operai Fiat, sempre più sfruttati se rimasti in fabbrica, oppure licenziati, oppure espulsi senza prospettiva?

Ovviamente è solo un esempio per dire che quello che M. Ainis chiama “inganno”, funziona sempre a senso unico: addosso agli operai, ai meno abbienti, ai poveri cristi!

“L’inganno” – caro Ainis – non è altro che il tirare a campare dei politicanti che, tra leggi fin troppo chiare, come la legge Biagi o la legge Fornero, si trastullano con leggi apparentemente tiramolla, che comunque vanno sempre nella stessa direzione: a favore dei padroni e della borghesia.

Se le leggi sono un inganno, a maggior ragione gli strati sfruttati e subalterni possono disconoscerle in qualsiasi momento.

Saluti Oxervator

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.