I CAPITALISTI PREPARANO LA TERZA GUERRA MONDIALE

Redazione di Operai Contro, Obama starebbe studiando un attacco ”di breve durata”: non piu’ di due giorni e con missili lanciati dal mare. Più di dieci anni addietro inizio la guerra in Afghanistan e Iraq doveva essere un guerra breve. Intanto il segretario di Stato John Kerry spiega: ”l’uccisione di civili in Siria e’ ”un’oscenita’ dal punto di vista morale”, l’attacco della scorsa settimana dovrebbe ”scuotere le coscienze nel mondo. Gli USA hanno una grande esperienza di massacri di civili, Bombardamenti in Europa durante la seconda guerra mondiale, bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki, bombardamenti er armi chimiche sulla […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Obama starebbe studiando un attacco ”di breve durata”: non piu’ di due giorni e con missili lanciati dal mare.

Più di dieci anni addietro inizio la guerra in Afghanistan e Iraq doveva essere un guerra breve.

Intanto il segretario di Stato John Kerry spiega: ”l’uccisione di civili in Siria e’ ”un’oscenita’ dal punto di vista morale”, l’attacco della scorsa settimana dovrebbe ”scuotere le coscienze nel mondo.

Gli USA hanno una grande esperienza di massacri di civili,

Bombardamenti in Europa durante la seconda guerra mondiale, bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki, bombardamenti er armi chimiche sulla popolazione civile in Vietnam, ecc…

L’uso di armi chimiche e’ innegabile e ci ”sono pochi dubbi” sul fatto che sia stato il governo di Assad a usarle: ”continuiamo a rivedere le opzioni con i consiglieri nazionali, i partner internazionali e il Congresso”. Lo afferma il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, sottolineando che Obama non ha ancora deciso e poi spiega: ‘Non vogliamo speculare su possibili risposte”.

I criminali USA non sono mai stati processati e fanno buona compagnia al criminale Assad.

I padroni italiani si preparano alla guerra. Hanno milioni di disoccupati da macellare.

Un lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.