La strage benedetta dal papa.

Come volevasi dimostrare, anche dopo la sceneggiata del papa pro immigrati a Lampedusa non è cambiato niente. Sulle coste del meridione arrivano in continuazione e in modo avventuroso, imbarcazioni e “carrette del mare”, che portano immigrati e profughi. Lo sbarco è sempre una scommessa, come l’altro giorno quando 6 giovani immigrati, sono annegati a pochi metri dalla riva. Come mai lungo le coste non ci sono strutture preposte all’ospitalità sancita dalle norme internazionali? Come mai le navi sono costrette a non farsi “riconoscere” e lasciare imbarcazioni e uomini lontano dalla costa? I radar, i sistemi satellitari, le moderne tecnologie, […]
Condividi:

Come volevasi dimostrare, anche dopo la sceneggiata del papa pro immigrati a Lampedusa non è cambiato niente.

Sulle coste del meridione arrivano in continuazione e in modo avventuroso, imbarcazioni e “carrette del mare”, che portano immigrati e profughi.

Lo sbarco è sempre una scommessa, come l’altro giorno quando 6 giovani immigrati, sono annegati a pochi metri dalla riva.

Come mai lungo le coste non ci sono strutture preposte all’ospitalità sancita dalle norme internazionali?

Come mai le navi sono costrette a non farsi “riconoscere” e lasciare imbarcazioni e uomini lontano dalla costa?

I radar, i sistemi satellitari, le moderne tecnologie, non sono contemplate dalle norme di “ospitalità”?

Gli immigrati devono continuare ad arrivare clandestinamente, in modo avventuroso e rocambolesco, per avere la certezza che molti anneghino?

Dopo la sceneggiata del papa a Lampedusa, gli immigrati annegano con la sua benedizione.

Qualcuno si è messo la coscienza a posto?

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.