LA POLITICA DEL LAVORO

Redazione di operai Contro, La politica del lavoro dei governi è molto chiara: – operai licenziamenti e diminuzione dei salari La musica non cambia nella PA. Meno 120mila dipendenti in due anni, per un risparmio di oltre 6 miliardi di euro. Giù anche i salari e età elevata sempre più alta. Il dato più eclatante che emerge dal rapporto dell’agenzia che rappresenta la pubblica amministrazione è sicuramente il taglio, tra il 2011 e il 2012, di 120mila unità (pari al 3,5%) del personale, con un risparmio per le casse dello Stato di 6,6 miliardi al lordo dei contributi. La spesa totale per le retribuzioni è diminuita del […]
Condividi:

Redazione di operai Contro,

La politica del lavoro dei governi è molto chiara:

– operai licenziamenti e diminuzione dei salari

La musica non cambia nella PA.

Meno 120mila dipendenti in due anni, per un risparmio di oltre 6 miliardi di euro. Giù anche i salari e età elevata sempre più alta.

Il dato più eclatante che emerge dal rapporto dell’agenzia che rappresenta la pubblica amministrazione è sicuramente il taglio, tra il 2011 e il 2012, di 120mila unità (pari al 3,5%) del personale, con un risparmio per le casse dello Stato di 6,6 miliardi al lordo dei contributi. La spesa totale per le retribuzioni è diminuita del 2,3% nel 2012 e dell’1,6% nel 2011.

Calano anche i salari del pubblico impiego dello 0,6% nel 2012, dopo la riduzione dello 0,7% del 2011.

La retribuzione media nel pubblico impiego supera di poco i 34.400 euro l’anno.

Ad aumentare, invece, è l’età media dei dipendenti.

La metà degli statali ha più di 50 anni, conseguenza del “sensibile aumento dell’età media che si è registrata negli ultimi anni: si è passati da 43,6 anni del 2001 a 47,8 anni nel 2011”.

Un dipendente della PA

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.