FIAT CNH CORRE AI RIPARI CONTRO GLI SCIOPERI…MA IL CERCHIO NON QUADRA

Gli scioperi del sabato continuano a farsi sentire avendo una buona adesione ormai in tutti i reparti, creando scompiglio fra capi e dirigenti, arrecando anche danni economici all’azienda, la FIOM pensa a fare manifestazioni politiche di facciata senza alcun seguito operaio, infischiandosene di fatto dei problemi reali che gravano sugli operai. Sono anni che le buste paghe sono ferme al pale, un salario ai limiti della sopravvivenza che scende di pari passo con l’aumento del costo della vita, dell’inflazione e con gli aumenti tributari imposti dai vari governi; è assurdo assistere a delle passerelle insignificanti con dei cortei organizzati […]
Condividi:
Gli scioperi del sabato continuano a farsi sentire avendo una buona adesione ormai in tutti i reparti, creando scompiglio fra capi e dirigenti, arrecando anche danni economici all’azienda, la FIOM pensa a fare manifestazioni politiche di facciata senza alcun seguito operaio, infischiandosene di fatto dei problemi reali che gravano sugli operai. Sono anni che le buste paghe sono ferme al pale, un salario ai limiti della sopravvivenza che scende di pari passo con l’aumento del costo della vita, dell’inflazione e con gli aumenti tributari imposti dai vari governi; è assurdo assistere a delle passerelle insignificanti con dei cortei organizzati a DOC con frange di burattini al seguito. L’unica adesione ai sabati della FIOM di Modena aveva come unica rivendicazione la vertenza della FIOM stessa con la FIAT;E GLI OPERAI?. Intanto la FIAT CNH MODENA cerca di prendere delle contromisure perché questi scioperi autorganizzati dal gruppo di operai che inizia veramente a incidere e dare fastidio, quindi urge per Loro cercare di indimidire per identificare i cosiddetti “collettori” della lotta, ma la resistenza in fabbrica è ben posizionata tra i reparti e tra gli operai. La Direz. Fiat ha la necessità diretta di comportarsi in questo modo altrimenti l’albero dello sfruttamento e del terrore non puo’ crescere rigoglioso alla ricerca di maggiori profitti perché rallentato e ostacolato dagli operai scioperanti e ribelli che non ci stanno a essere sottomessi e sfruttati. Ed ecco che la direzione escogita le SQUADRE ANTISCIOPERO. Cosa sono? Semplice; Intere pattuglie di operai(per lo più interinali)che si spostano da un turno all’altro senza tener conto di orari e turni per tappare i buchi lasciati dagli operai scioperanti che si sono veramente stancati di tutto questa situazione vergognosa e che stanno iniziando ad APRIRE GLI OCCHI E ALZARE LA TESTA! In pratica se vai tu operaio per dei motivi personali a chiedere un cambio turno o di fare dalle 12 alle 20, ti viene detto che non è possibile, ma se invece è l’azienda ad avere dei problemi di produzione tutto si può fare, e cosi’ abbiamo visto anche ai sabati operai chiamati alla spicciolata (di turni diversi) entrare in fabbrica chi alle 7.00 di mattina, chi alle 9.00, solo a fare qualche ora di recupero produzione, fino a quando possono fare queste misure? ci sono operai che hanno dovuto sobbarcarsi decine di ore supplementari di lavoro, auguri alla sicurezza in fabbrica, e che dire della bronzea medaglia all’audit di cui parlavano i delegati sindacali aziendali per dire che si potevano prendere qualche eurino e che tale rimasta dopo l’ispezione, scoprendosi quindi solo come ulteriore mossa della Fiat per “illudere e scioccare” gli operai a non scioperare.
Ricordiamo che gli interinali sono piu’ di 150, di cui molti in scadenza. INVITIAMO ALLORA TUTTI GLI OPERAI A NON DIVULGARE ANTICIPATAMENTE LE ADESIONI AGLI SCIOPERI. Questo e non solo avviene in linea APL dove (per bontà e misericordia dell’azienda) si vedono ADDIRITTURA aL LAVORO IN CATENA ultrasessantenni che purtroppo non sono arrivati ai contributi utili alla pensione e che invece di esser messi in postazioni di meritato riposo vengono messi al ritmo di una linea e al passo trottante dei cavalletti, intervallati ogni tanto dai tonfi di carrelli WCM che si schiantano per terra; ma tanto gli pseudo delegati cisl-uil-fismic già duramente contestati nelle assemblee degli scorsi giorni dell’azienda controllano tutto come i “fantasmi” quindi possiamo dormire sogni tranquilli.
Inoltre abbiamo una nuova specialità Fiat, le SQUADRE ANTIFERIE? Cioe’Intere squadre che si preparano a lavorare durante la chiusura collettiva. I membri di queste squadre vengono scelti nei reparti a scorrimento, ma non solo, prima su base volontaria e poi se non si raggiunge il numero su imposizioni dell’azienda. Ma questo trambusto alla New-holland non è naturalmente gratuito per i capi e capetti che si prodigano, sono in arrivo da parte aziendale le cosiddette “buste nere” cioè soldini che l’azienda discrezionalmente elargisce extra ai suoi piu’ fedeli servi che fanno scioccare la frusta piu’ pesante sulle spalle degli operai (e mentre mettono gli operai a lavorare piu’ forte intanto i capi possono continuare a non lavorare).
GRUPPO DI OPERAI FIAT CNH MODENA
3 LUGLIO 2013
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.