IL M5S SI SQUAGLIA

Redazioine di Operai Contro, la piccola borghesia del M5S si riprende i 20 mila euro al mese. Dopo il deputatoAdriano Zaccagnini, è la volta della senatrice Fabiola Anitori, che ha deciso di passare al gruppo misto. “Non riconosco più l’impostazione iniziale del Movimento che è diventato proprio quel partito personale dallo stesso tanto criticato, con un sistema feudale di fedeltà che respinge o espelle chi dissente, chi non si allinea”, spiega la senatrice. Deputati e senatori del M5S si accorgono adesso che è il partito di Grillo. Poveri piccolo borghesi come mai non lòo hanno capito prima? Ora possono allearsi con il […]
Condividi:

Redazioine di Operai Contro,

la piccola borghesia del M5S si riprende i 20 mila euro al mese.

Dopo il deputatoAdriano Zaccagnini, è la volta della senatrice Fabiola Anitori, che ha deciso di passare al gruppo misto.

“Non riconosco più l’impostazione iniziale del Movimento che è diventato proprio quel partito personale dallo stesso tanto criticato, con un sistema feudale di fedeltà che respinge o espelle chi dissente, chi non si allinea”, spiega la senatrice.

Deputati e senatori del M5S si accorgono adesso che è il partito di Grillo.

Poveri piccolo borghesi come mai non lòo hanno capito prima?

Ora possono allearsi con il Pd.

Quando noi invitavamo a non votare loro hanno chiesto i voti con il programma di Grillo

Ora si tengono stretti i 20 mila euro al mese

Un lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.