TURCHIA, CONTINUA LA PROTESTSA

Nuovi scontri sono scoppiati stasera nel centro di Ankara: la polizia sta lanciando lacrimogeni e usa cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti. Lo riferiscono diversi media. Centinaia di poliziotti anti-sommossa hanno usato abbondantemente gas lacrimogeni per disperdere i dimostranti sulla piazza centrale di Kizilay, teatro di manifestazioni antigovernative, e hanno fatto almeno due feriti. Dopo una ‘tregua’ di quasi due giorni nella violenza in Turchia, ci sono stati  di nuovo duri scontri fra polizia e manifestanti antigovernativi nella capitale Ankara e in altre citta’ del paese. Gli agenti anti-sommossa hanno disperso con la forza una manifestazione pacifica di […]
Condividi:

Nuovi scontri sono scoppiati stasera nel centro di Ankara: la polizia sta lanciando lacrimogeni e usa cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti. Lo riferiscono diversi media. Centinaia di poliziotti anti-sommossa hanno usato abbondantemente gas lacrimogeni per disperdere i dimostranti sulla piazza centrale di Kizilay, teatro di manifestazioni antigovernative, e hanno fatto almeno due feriti.

Dopo una ‘tregua’ di quasi due giorni nella violenza in Turchia, ci sono stati  di nuovo duri scontri fra polizia e manifestanti antigovernativi nella capitale Ankara e in altre citta’ del paese. Gli agenti anti-sommossa hanno disperso con la forza una manifestazione pacifica di circa 10mila oppositori a Kizilay, nel cuore di Ankara, teatro di frequenti scontri da 10 giorni. La polizia ha caricato usando lacrimogeni e cannoni ad acqua e li ha inseguiti nelle strade vicine. Ci sono stati feriti e arresti.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.