LA LIBIA COME L’IRAQ

Quasi due anni dopo la caduta del regime di Gheddafi uno scontro armato a Bengasi mostra tutta la precarietà della situazione in Libia. Decine di persone sono rimaste uccise in quella che fu la roccaforte della rivolta contro il Colonnello nel corso di un attacco contro il quartier generale di una milizia riconosciuta dall’attuale governo libico. Secondo alcune fonti i morti sarebbero una trentina. Quasi settanta i feriti. Testimoni raccontano di centinaia di manifestanti, alcuni dei quali armati, che hanno circondato l’edificio della brigata “Scudo della Libia” chiedendone il disarmo e lo scioglimento.   Facebook Comments
Condividi:

Quasi due anni dopo la caduta del regime di Gheddafi uno scontro armato a Bengasi mostra tutta la precarietà della situazione in Libia. Decine di persone sono rimaste uccise in quella che fu la roccaforte della rivolta contro il Colonnello nel corso di un attacco contro il quartier generale di una milizia riconosciuta dall’attuale governo libico.

Secondo alcune fonti i morti sarebbero una trentina. Quasi settanta i feriti. Testimoni raccontano di centinaia di manifestanti, alcuni dei quali armati, che hanno circondato l’edificio della brigata “Scudo della Libia” chiedendone il disarmo e lo scioglimento.

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.