A COSA CI SERVONO I DELEGATI UIL FIM FISMIC E UGL?

–         Firmano qualsiasi “accordo” che la FIAT dice loro di firmare. –         Intascano i soldi delle tessere. –         Non lavorano. Ormai non sappiamo neanche più che postazione hanno. –         Quando si vedono nei reparti, sono sempre con impiegati e capi. Li sopportiamo solo perché sappiamo che se non abbiamo la loro tessera scatta la rappresaglia della FIAT. Prima, hanno firmato l’ “accordo” per eliminare la FIP e ritornare alla vecchia FIAT GROUP AUTOMOBILES solo per dividere i cassintegrati, (i 1400 di Pomigliano, gli ex Ergom, i 316 di Nola), e fregarli meglio, un gruppo alla volta. Ora, firmano un […]
Condividi:

–         Firmano qualsiasi “accordo” che la FIAT dice loro di firmare.

–         Intascano i soldi delle tessere.

–         Non lavorano. Ormai non sappiamo neanche più che postazione hanno.

–         Quando si vedono nei reparti, sono sempre con impiegati e capi.

Li sopportiamo solo perché sappiamo che se non abbiamo la loro tessera scatta la rappresaglia della FIAT.

Prima, hanno firmato l’ “accordo” per eliminare la FIP e ritornare alla vecchia FIAT GROUP AUTOMOBILES solo per dividere i cassintegrati, (i 1400 di Pomigliano, gli ex Ergom, i 316 di Nola), e fregarli meglio, un gruppo alla volta.

Ora, firmano un nuovo “accordo” per far lavorare di più noi!

Due sabati lavorativi non pagati come straordinario e da recuperare ad agosto, in coda alle ferie. In cambio fanno rientrare 10 cassintegrati (neanche dal segmento C).

Una presa per il culo!

Con i ritmi impossibili della Panda serve più gente sulle linee, invece la FIAT ci costringe allo straordinario. Cosa ci fa capire l’azienda con questo? Che in fabbrica ci devono essere solo 2100 addetti e basta! Altro che “futuro”. Altro che “piena occupazione”. Quello che rimane del grande “Piano FIAT” tanto decantato dai segretari UILM FIM FISMIC e UGL e dai delegati di fabbrica come Giannone, (che se ne va in giro a fare le conferenze sul lavoro degli altri), sono 3000 disoccupati e 2100 schiavi che si spaccano la schiena per quattro soldi.

E’ ora di cominciare a riflettere:

Il “Piano FIAT” è fallito!

I funzionari e i delegati di UILM FIM FISMIC e UGL sono dei parassiti e sono nemici degli operai!

Siamo sotto il ricatto della disoccupazione, ma per un lavoro da schiavi e per quattro soldi di salario, vale la pena stare zitti e sopportare tutto questo?

Reagiamo ai ricatti. No ai sabato di straordinario!

Alfa_2013-05-30 volantino in formato pdf

Condividi:

Facebook Comments

1 Comment

  1. Sempar

    Tornerà il tempo dell’Intransigenza. Torneranno a volare bulloni sui molari dei profeti delle lacrime e del sangue.
    Non sono profezie bibliche, lo dobbiamo solo decidere noi quando.
    Operai FIAT, non siamo scribacchini degli straccetti quotidiani di regime post-sfascista.
    Tantissime e tantissimi, qui presenti, che scrivono e leggono, non Vi hanno mai abbandonato.
    In Italia la speranza di una Rivoluzione Operaia passa principalmente da Voi; i picchetti del Gruppo Operaio di Modena contro i sabati straordinari obbligatori fanno tanto bene al fegato di tutti noi.
    Operai FIAT siamo con voi. Aspettiamo la grande adunata, e poi sarà un gran fragore di scudi. Si può fare, pure domani. Gli anni ’70, economicamente parlando, erano un nonnulla in confronto ad oggi.
    Si può imparare dai passi falsi del passato, facendone meglio nel nostro presente. Con la stessa Intransigenza.

    Saluti di stima, m.