LA FORBICE

Caro Operaio Contro, ti riporto alcuni dati. Cresce e si divarica sempre piu’ la forbice delle disuguaglianze sociali. Il 10% delle famiglie italiane detiene poco meno della meta’ (47%) della ricchezza totale. Il resto (53%) e’ suddiviso tra il 90% delle famiglie. Una differenza che diventa macroscopica mettendo a confronto il compenso medio di un lavoratore dipendente e quello di un top manager: nel 2012 il rapporto e’ stato di 1 a 64 nel settore del credito, di 1 a 163 nel resto del campo economico. Nel 1970,  un lavoratore in media  in 4 anni ha percepito 104 mila […]
Condividi:

Caro Operaio Contro,

ti riporto alcuni dati.

Cresce e si divarica sempre piu’ la forbice delle disuguaglianze sociali. Il 10% delle famiglie italiane detiene poco meno della meta’ (47%) della ricchezza totale. Il resto (53%) e’ suddiviso tra il 90% delle famiglie.

Una differenza che diventa macroscopica mettendo a confronto il compenso medio di un lavoratore dipendente e quello di un top manager: nel 2012 il rapporto e’ stato di 1 a 64 nel settore del credito, di 1 a 163 nel resto del campo economico.

Nel 1970,  un lavoratore in media  in 4 anni ha percepito 104 mila euro di salario lordi.

Un amministratore delegato (dati riferiti ai primi 10 gruppi per capitalizzazione a piazza Affari), nella media dei 4 anni, ha accumulato invece 17 milioni 304 mila euro, con una differenza a favore di quest’ultimi di 17.200.000.

26 mila euro lordi il salario medio di un dipendente, a fronte dei 4 milioni 326mila euro del compenso medio per un top manager.

In questi sei anni di crisi il potere d’acquisto dei salari e delle pensioni si e’ piu’ che dimezzato mentre non hanno subito alcuna flessione i compensi dei top manager, cosi’ come nessuna incidenza ha subito quel 10% di famiglie piu’ ricche, incrementando la forbice delle diseguaglianze’.

Nel 2012 il salario netto mensile percepito da un lavoratore standard e’ stato pari a 1.333 euro che cala del 12% se si tratta di una dipendente donna, e del 27% se e’ giovane (973 euro). Per i giovani poi la retribuzione in 10 anni non si e’ mai accresciuta: mille euro mensili circa in busta paga, immutata dal 2003.

Operai Contro,

è questa la realtà: operai, lavoratori, pensionati, destinati a uccidersi o morire di fame

Un pensionato

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.