CI COSTRINGONO AL SUICIDIO

Operai Contro, un operaio si e’ suicidato oggi gettandosi dal ponte Clementino a Civita Castellana, in provincia di Viterbo. E’ un cassintegrato uccisosi a causa della crisi economica. L’operaio, un ceramista di circa 50 anni, sposato e con tre figli, e’ morto sul colpo. Inutile ogni soccorso. Mentre i sindacati sono seduti a mangiare con padrone e politici, all’operaio è arrivata la voce che a settembre avrebbe potuto perdere definitivamente il lavoro. Oggi nella provincia di Viterbo su circa 70 aziende e tremila addetti, ben due terzi sono interessati dalla crisi: in oltre 50 di queste, superano i duemila […]
Condividi:

Operai Contro,

un operaio si e’ suicidato oggi gettandosi dal ponte Clementino a Civita Castellana, in provincia di Viterbo. E’ un cassintegrato uccisosi a causa della crisi economica.

L’operaio, un ceramista di circa 50 anni, sposato e con tre figli, e’ morto sul colpo. Inutile ogni soccorso.

Mentre i sindacati sono seduti a mangiare con padrone e politici, all’operaio è arrivata la voce che a settembre avrebbe potuto perdere definitivamente il lavoro.

Oggi nella provincia di Viterbo su circa 70 aziende e tremila addetti, ben due terzi sono interessati dalla crisi: in oltre 50 di queste, superano i duemila i lavoratori divisi tra i vari tipi di cassa integrazione, contratti di solidarietà e mobilità”.

Un cassintegrato

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.