MOVIMENTO NO TAV

COMUNICATO STAMPA Tre giorni continui di attacchi mediatici e politici alla Valle di Susa e al movimento no tav. Proviamo per punti a raccontare la cruda realtà: – L’azione di lunedì notte non è stata rivendicata, le uniche notizie che rimbalzano sui giornali arrivano direttamente dalla questura e dall’interno del cantiere. – La realtà è che non ci sono stati feriti e l’attacco è avvenuto alle cose e non alle persone. Un compressore annerito è l’unico “ferito”. Un po’ poco per giustificare un “tentato omicidio” a meno che anche il compressore sia considerato un operaio del cantiere. – Quando […]
Condividi:

COMUNICATO STAMPA

Tre giorni continui di attacchi mediatici e politici alla Valle di Susa e al movimento no tav. Proviamo per punti a raccontare la cruda realtà:

– L’azione di lunedì notte non è stata rivendicata, le uniche notizie che rimbalzano sui giornali arrivano direttamente dalla questura e dall’interno del cantiere.

– La realtà è che non ci sono stati feriti e l’attacco è avvenuto alle cose e non alle persone. Un compressore annerito è l’unico “ferito”. Un po’ poco per giustificare un “tentato omicidio” a meno che anche il compressore sia considerato un operaio del cantiere.

– Quando il ministro degli interni  Alfano, seguito dal solito coro bipartisan, parla “di atto terroristico e “ricerca del morto” o non sa di cosa parla o lo sa benissimo  e falsifica deliberatamente i fatti reali, usando lui sì, toni terroristici.

-Noi temiamo che qualche povero cristo ci lascerà davvero le penne immolato sull’altare della “ragion di stato” e non per mano dei NO TAV, ma per cancellare i NO TAV dalla Storia e tutto questo ricorda maledettamente la “strategia della tensione” degli anni ’70 e 80.

– Ribadiamo che il tagliare le reti e il colpire macchinari sono azioni non violente.

– Il giorno dopo l’azione il piccolo presido no tav a ridosso delle reti è stato completamente devastato (da chi? visto che lì o ci sono i no tav o le forze dell’ordine?)… ma nessuno chiaramente ne parla…

– Ci chiediamo dove siano stati i ministri in questione che oggi sputano dure sentenze, quando le forze dell’ordine picchiavano e lanciavano lacrimogeni contro manifestanti inermi.

– Ci chiediamo dove fosse lo Stato quando la polizia  compì un tentato omicidio durante lo sgombero della baita Clarea nel febbraio 2012, senza neanche fermare i lavori.

– Denunciamo come pretestuosa e intimidatoria la richiesta del senatore Stefano Esposito di procedere contro il giornalista Fabrizio Salmoni per “Istigazione a delinquere e minacce”, per il suo articolo “C’è lavoratore e lavoratore: per esempio ci sono i crumiri”, ampiamente ripresa dai giornali e TV, mistificando il reale contenuto dell’articolo.

– Il ministro degli interni dovrebbe preoccuparsi delle ditte che lavorano all’interno del cantiere: l’altro ieri è arrivata la Pato Perforazioni di Rovigo: ditta a cui il 13 marzo è stata tolta la certificazione antimafia e guarda caso adesso lavora al cantiere della Maddalena aggiungendosi alle già molte altre ditte che hanno subito condanne in via definitiva per bancarotta fraudolenta, tangenti..ecc ecc.

-Così facendo svendono la nostra terra ai soliti mafiosi impuniti, sono complici della distruzione irreversibile della Val Clarea e in altre porzioni della valle, infischiandosene della vita e del futuro di chi la abita.

– Se pensano di intimorirci con le loro dichiarazioni roboanti si sbagliano. Noi a Chiomonte continueremo ad andarci e inizieremo da venerdì con l’ inizio della tre giorni di campeggio, che è un anticipo della lunga estate di lotta che il movimento no tav sta organizzando

16 maggio 2013

Movimento NOTAV

Ufficio Stampa
COMUNICATO STAMPA Fabrizio Salmoni giornalista pubblicista

Torino, 17.5.2013. Il sottoscritto denuncia la campagna mediatica scatenata nei suoi confronti che si è sviluppata mistificando e stravolgendo con artifici degni della peggiore disinformazione i contenuti dell’articolo C’è lavoratore e lavoratore: poi ci sono i crumiri postato sul blog Maverick il 14 u.s. nonchè con aperte minacce e istigazioni a offendere.

Niente di quell’articolo giustifica gli attacchi ricevuti: qualunque studioso della storia sociale e del movimento operaio potrebbe confermare l’analisi e le definizioni utilizzate nell’articolo, in particolare quelle relative alle divisioni nei fronti di lotta e gli appellativi (crumiri) storicamente attribuiti a chi, minoranza, si pone consapevolmente in conflitto con la maggioranza della propria comunità di lavoro o di appartenenza quotidiana.

Quanto tale analisi e tali appelllativi si possano attribuire alla situazione in Valle Susa non è materia di opinioni: la realtà dei fatti è purtroppo sotto gli occhi di tutti.

Chi, sulla base dell’articolo in oggetto, ha attribuito al sottoscritto intenti terroristici  o di istigazione a delinquere è in malafede o è complice degli interessi che vogliono aggravare la pressione militare e giudiziaria sulla Val Susa e su chiunque si faccia interprete delle sue sofferenze e della sua resistenza.

Il sottoscritto ringrazia per i tanti messaggi di  stima e solidarietà ricevuti e allo stesso tempo diffida media e singoli soggetti dal continuare in questa opera di disinformazione e  dà mandato ai suoi legali di denunciare chiunque l’abbia diffamato o minacciato.

 

 

 

Grazie all’opera preziosa di Luciano, chi si è perso qualche TG degli ultimi, se lo può rivedere

(i precedenti li ho mandati nella newsletter di mercoledì 15)

Renato

 

TG 2 del 14-MAG-2013 ore 2030

http://www.youtube.com/watch?v=6qgUIItjV_g

 

TG 5 del 15-MAG-2013 ore 0800

http://www.dailymotion.com/daviluciano#video=xzwk13

 

TG LA 7 del 15-MAG-2013 ore 1330

http://www.dailymotion.com/daviluciano#video=xzwm8x

 

TG R del 15-MAG-2013 ore 1400

http://www.youtube.com/watch?v=5WbZyPIsS4M

 

TG 3 del 15-MAG-2013 ore 1420

http://www.youtube.com/watch?v=TJITCLGHM0I

 

TG R del 15-MAG-2013 ore 1930

http://www.youtube.com/watch?v=tmHfQ35WB6M

 

TG 3 del 16-MAG-2013 ore 1420

https://www.youtube.com/watch?v=fJY0dLHAfDc

 

TG R del 16-MAG-2013 ore 1400

https://www.youtube.com/watch?v=307Fyq2O5mk

 

TG R del 16-MAG-2013 ore 1930

http://www.youtube.com/watch?v=ZSEDmt4H0Sw
 

 

Rassegna stampa sui fatti della Valsusa 15 e 16 maggio 13

No Tav: “Tagliare le reti
La Stampa
«Tagliare le reti e il colpire macchinari sono azioni non violente». E’ la tesi che il movimento No Tav ribadisce in un comunicato stampa, a tre giorni di distanza dall’attacco notturno con molotov e razzi incendiari al cantiere di Chiomonte. Nessuna 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »

Salvatores dai No Tav
La Stampa
«Credo che quello che sta succedendo in Valsusa sia una storia da raccontare, non la guerra, certo, ma la vita di questa popolazione. Raccontare magari con un film perché la memoria ha un ruolo sicuramente importante per le nuove generazioni. So che 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Salvatores corregge i No Tav “Non farò alcun film su di loro”
La Repubblica
“Sono seccato per quello che è successo e per le polemiche. Ho anche parlato con l’organizzatrice del Festival per capire cosa sia successo dopo la presentazione del film. Mi ha detto che ogni cosa che riguarda la Val di Susa e i No Tav viene ampliata 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
No Tav, cultura e schemi della P38
Europaquotidiano.it
Cara Europa, direi di smetterla con gli allarmismi per gli attacchi dei No Tav alle forze dell’ordine nei vari cantieri. Alfano ha parlato di delinquenti che potevano uccidere. In Grecia si sono tirate molotov in tutte le manifestazioni contro la 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
NoTav: “Scontri in Clarea erano atto di resistenza”
Il Fatto Quotidiano
“La Valle di Susa non ha problemi a definire, quello che è successo l’altra notte in Clarea un atto di resistenza”. Così i NoTavriuniti ieri sera a Bussoleno hanno commentato l’attacco al cantiere dell’alta velocità. Per questo fine settimana il 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
La guerriglia dei No Tav è un incubo per il futuro
il Giornale
Con sgomento ho letto degli accadimenti di guerriglia urbana al cantiere Tav di Chiomonte e ho subito pensato alla situazione del Terzo Valico. Ancora maggiore impressione mi ha fatto leggere la dichiarazione di Beppe Grillo (invero non legata a tale 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
La Valsusa, luogo di irriducibili in cui la violenza non piace. Ma 
Europaquotidiano.it
Nel day after dell’attacco paramilitare al cantiere di Chiomonte, le indagini lasciano aperte tutte le piste, inclusa quella che il commando entrato in azione nella notte di lunedì appartenesse a frange eversive non direttamente riconducibili al 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Tav, oltre 700 indagati negli ultimi 3 anni a Torino
Adnkronos/IGN
Torino, 16 mag. (Adnkronos) – Centoventitre fascicoli con 707 indagati negli ultimi tre anni per diversi episodi legati alla vicendaTav. Sono questi, a quanto si apprende da fonti investigative, i numeri riguardanti le inchieste avviate dalla Procura 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Val di Susa, operai sotto assedio: “Minacciati da No Tav, ghettizzati 
Blitz quotidiano
CHIOMONTE (TORINO) – Cantiere Tav di Chiomonte, Val di Susa, vita di operai “sotto assedio”: “Abbiamo paura, sanno i nostri nomi, i nostri indirizzi, conoscono le nostre famiglie”. Loro sono i “No Tav“, ma non solo quelli violenti. Con una valle 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Perseguitato per colpa della Tav
Radio 24
“Cercano il morto e non voglio essere io”. A parlare è un gruista nel cantiere della Tav di Chiomonte a cui non viene perdonato di lavorare per l’Alta velocità. E’ vessato e minacciato da mesi per colpa di un impiego pagato 1240 euro al mese. Vi 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
LE MILLE NO TAV CHE FERMANO L’ITALIA – Metro News
Metro
Comitati, associazioni, gruppi di cittadini, ma soprattutto enti locali: comuni, province, regioni, che si oppongono, ricorrono, protestano: la sindrome “Nimby” (non nel mio giardino) cresce e si modifica, diventando “Nimto”, non nel mio mandato 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Fassina: “Non sono crumiri, ridicolo il tentativo di ribaltare il senso 
Partito Democratico
 avanti da tempo», il viceministro all`Economia Stefano Fassina, già responsabile economico del Pd, ci tiene però a distinguere tra chi dissente pacificamente e chi usa violenza, «non regaliamo a un gruppuscolo violento e iperminoritario il marchio 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
In Valle di Susa l’opposizione ha tre facce
Il Sole 24 Ore
Un fascicolo, aperto contro ignoti, che si affianca ai procedimenti a carico di attivisti del Movimento No Tav per le violenze degli anni scorsi, in tutti i casi per reati individuali, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Vista dalla Valsusa, la 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Assolti per il furto al supermercato
La Stampa
Otto mesi di carcere e 600 euro di multa per ciascuno dei quattro imputati, i ventenni Aurora Santulli, Giuliano Giardiello e i fratelli Miriam e Ivan Liuzzi, provenienti da diverse zone d’Italia e all’epoca dei fatti ospiti del campeggio NoTav in Val 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Energia: bollette gas -7%, ma minaccia da fenomeno Nimby
Wall Street Italia
La nuova procedura per il calcolo del prezzo del gas prevede che si faccia riferimento al 100% del prezzo spot del mercato all’ingrosso, e non più ai contratti di lungo termine (di cui spesso i consumatori hanno sentito parlare in associazione ai 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Più uomini e riorganizzazione delle forze in campo
Il Sole 24 Ore
E, soprattutto, un’attività di prevenzione e di intelligence per mettere a fuoco il rischio vero, immediato e attuale: violenze e minacce eversive infiltrate nella protesta No Tav. Su queste azioni sta ragionando il ministero dell’Interno dopo il 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Le amnesie di Angelino
Quotidiano.net
Dichiara solennemente che lo Stato non arretra di fronte all’ennesimo attacco dei No Tav, ma sull’emergenza Milano non si pronuncia. Zero assoluto. Eppure persino il sindaco Pisapia che, solo pochi mesi fa, aveva respinto al mittente i dubbi del 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Matteoli: “Tav sí perché al nord, e il ponte sullo stretto no, c’é razzismo”
La Repubblica
“Il ponte sullo stretto é un progetto importante. Non vorrei che ci fosse del razzismo anche su questo, la tav si realizza perché è al nord e il ponte no perché è al sud” cosí il presidente della commissione Lavori pubblici del Senato Altero Matteoli a 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Gabriele Salvatores, racconta la vita degli italiani e forse la 
www.mauxa.com
Corregge il tiro precisando che non è nelle sue intenzioni realizzare un film sui No Tav, quanto piuttosto un documentario che racconti la vita degli italiani seguiti per ventiquattr’ore in un determinato giorno ed, in tale opera, potrebbe trovar 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Assalto al cantiere Tav di Chiomonte: si indaga per tentato omicidio
TorinoToday
 negli scorsi mesi, quello dell’altra notte è il più preparato, il più incisivo dal punto di vista militare. Si pensa che il gruppo abbia agito – come già in altre occasioni – senza raccordarsi con il movimento No Tav “ufficiale”, quello dei 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »
Infrastrutture: Matteoli (Pdl), prioritari sia Tav che Ponte Messina
Borsa Italiana
No a razzismo Nord-Sud sulle grandi opere (Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 16 mag – “Non vorrei che si creasse una sorta di ‘razzismo’ infrastrutturale , per cui ad esempio la Tav Torino-Lione che sta al Nord e’ prioritaria ed il Ponte sullo Stretto 
Guarda tutti gli articoli su questo argomento »

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.