DACCA 200 FABBRICHE CHIUSE

 Gli industriali del Bangladesh hanno deciso di chiudere 200 fabbriche tessili di Dacca a tempo indeterminato a causa delle continue proteste degli operai. Lo ha annunciato Atiqul Islam, presidente dell’Associazione dei produttori e esportatori di abbigliamento del Bangladesh (Bgmea) in una conferenza stampa a Dacca. Lo scorso 24 aprile un edificio, il Rana Plaza, che ospitava numerose compagnie è crollato uccidendo oltre 1000 . Il governo aveva già deciso la chiusura di16 fabbriche che non rispettavano i requisiti di sicurezza Facebook Comments
Condividi:

 Gli industriali del Bangladesh hanno deciso di chiudere 200 fabbriche tessili di Dacca a tempo indeterminato a causa delle continue proteste degli operai. Lo ha annunciato Atiqul Islam, presidente dell’Associazione dei produttori e esportatori di abbigliamento del Bangladesh (Bgmea) in una conferenza stampa a Dacca.

Lo scorso 24 aprile un edificio, il Rana Plaza, che ospitava numerose compagnie è crollato uccidendo oltre 1000 . Il governo aveva già deciso la chiusura di16 fabbriche che non rispettavano i requisiti di sicurezza

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.