SACCOMANNI, MICA UN PIRLA QUALSIASI

Caro operai Contro Prima di fare il Ministro dell’Economia, Saccomanni è stato direttore generale della Banca d’Italia, mica un pirla qualsiasi. Draghi lo vorrebbe come suo successore come governatore della Banca Centrale Europea. Per stare ben allineato con i suoi colleghi del governo Letta, Saccomanni è pronto per “Un approccio rapido e urgente sull’Imu”. Per i cassaintegrati e gli esodati, Saccomanni è solo preoccupato di non prendere “provvedimenti improvvisati”. Anche lui come i suoi predecessori non ha nessuna intenzione di sbloccare la situazione degli esodati, permettendo loro di andare in pensione dopo essere stati “sgambettati” una prima volta. Nessuna […]
Condividi:

Caro operai Contro

Prima di fare il Ministro dell’Economia, Saccomanni è stato direttore generale della Banca d’Italia, mica un pirla qualsiasi.

Draghi lo vorrebbe come suo successore come governatore della Banca Centrale Europea.

Per stare ben allineato con i suoi colleghi del governo Letta, Saccomanni è pronto per “Un approccio rapido e urgente sull’Imu”.

Per i cassaintegrati e gli esodati, Saccomanni è solo preoccupato di non prendere “provvedimenti improvvisati”.

Anche lui come i suoi predecessori non ha nessuna intenzione di sbloccare la situazione degli esodati, permettendo loro di andare in pensione dopo essere stati “sgambettati” una prima volta.

Nessuna fretta neanche per rifinanziare la cassa integrazione che sta per scadere per oltre mezzo milione di cassa integrati.

Basterebbe prendere un po’ di soldi dai profitti dei padroni.

Ma Saccomanni e il governo Letta non ci pensano minimamente.

Loro sono il governo dei padroni e per difendere questi, Saccomanni non è un pirla qualsiasi.

Esodati e cassa integrati, dovranno farsi sentire prima che si cronicizzi ulteriormente la loro condizione.

Saluti da un lettore.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.