I MODERNI LAZZARETTI

Egregio Direttore In Italia 2 milioni di poveri e meno abbienti, si sono aggiunti ai tanti che non possono più permettersi di curarsi. Grazie a Monti e ai governi che l’hanno preceduto, nel 2013 gli stanziamenti pubblici per la sanità sono calati di un milione di euro rispetto il 2012, con conseguente taglio delle prestazioni sanitarie, ora disponibili solo privatamente. Il riscontro di questi 2 milioni che non possono più curarsi, perché non esenti dal tichet, né in grado di pagarlo, è dato anche dal crollo di visite e analisi reso noto dall’Inps, in totale 13,5 milioni di prestazioni […]
Condividi:

Egregio Direttore

In Italia 2 milioni di poveri e meno abbienti, si sono aggiunti ai tanti che non possono più permettersi di curarsi.

Grazie a Monti e ai governi che l’hanno preceduto, nel 2013 gli stanziamenti pubblici per la sanità sono calati di un milione di euro rispetto il 2012, con conseguente taglio delle prestazioni sanitarie, ora disponibili solo privatamente.

Il riscontro di questi 2 milioni che non possono più curarsi, perché non esenti dal tichet, né in grado di pagarlo, è dato anche dal crollo di visite e analisi reso noto dall’Inps, in totale 13,5 milioni di prestazioni non erogate dal servizio pubblico, pari a 549 milioni di euro non incassati dalle regioni.

La trasformazione degli ospedali in moderni lazzaretti cammina a passo spedito.

Chi è ricco si cura, gli altri muoiono prima, facendo “risparmiare” lo Stato sulla sanità e sulle pensioni. Fanno più affari le agenzie funerarie, ma quelle si sa, non sono a carico dello Stato.

Ribelliamoci e organizziamoci, non c’è più tempo di aspettare.

Saluti sostenitori.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.