CIO’ CHE NON SI CAPISCE IN TANTI ANNI SI PUO’ CAPIRE IN POCHE ORE

Il grande vecchio, “così serio, garante della democrazia, rappresentante di tutti gli italiani” si è dimostrato per quello che è: l’uomo che negli anni ha saputo tenere insieme puttanieri al governo e falsi oppositori, padroni e sindacati venduti, speculatori e banchieri, evasori ed esattori unificandoli in un unico interesse quello di assicurare gli utili su ogni capitale investito. Gli hanno chiesto di ritornare a fare il presidente, non riuscivano a trovare un altro altrettanto capace. Garante? Degli interessi dei  borghesi più ricchi, più potenti, più corrotti e finalmente getta la maschera, non saremo più costretti, come operai, a farci […]
Condividi:

Il grande vecchio, “così serio, garante della democrazia, rappresentante di tutti gli italiani” si è dimostrato per quello che è: l’uomo che negli anni ha saputo tenere insieme puttanieri al governo e falsi oppositori, padroni e sindacati venduti, speculatori e banchieri, evasori ed esattori unificandoli in un unico interesse quello di assicurare gli utili su ogni capitale investito. Gli hanno chiesto di ritornare a fare il presidente, non riuscivano a trovare un altro altrettanto capace.

Garante? Degli interessi dei  borghesi più ricchi, più potenti, più corrotti e finalmente getta la maschera, non saremo più costretti, come operai, a farci prendere in giro dalle sue prediche sull’unita della nazione nello sforzo per uscire dalla crisi.

Il piu grande partito dell’opposizione il PD ha finito anch’esso per  smascherarsi. Hanno votato assieme a Berlusconi il signor Napoletano come atto necessario per poter governare assieme. Lo hanno sempre fatto ma coprendosi con la  mistificazione di presentarsi al pubblico come avversari, e tanti ci hanno creduto. Nelle fabbriche ci hanno tirati scemi con il vecchio ritornello “chi critica la sinistra favorisce la destra”. E ora, che apertamente si alleano con Berlusconi per fare un governo con che coraggio andranno in giro. Sono finiti, che si dividano o meno sono solo l’altro puntello politico dei padroni e dei loro accoliti e da oggi  è chiaro anche per gli ultimi operai che ancora li seguivano.

Grillo con la proposta di Rodotà, un uomo della sinistra bruciato dalla sinistra, li ha spinti alla grande ammucchiata sputtanandoli tutti, ha raccolto e fomentato la rabbia della piccola borghesia rovinata dalla crisi, ha fatto intravedere un nuovo modo di gestire la cosa pubblica ma ad un certo punto lui stesso ha avuto paura della forza che aveva sollevato. In fondo è anche un borghese privilegiato, non può rischiare che la piazza lo prenda sul serio e travolga con la forza privilegi e privilegiati. Allora retromarcia, tutti a casa, processione.

Un incendiario a parole, pompiere nei fatti. La prima attività la svolge molto bene, la seconda non è detto che gli riesca sempre. La crisi lavora con metodo.

iL PARTITO OPERAIO

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.