SAN RAFFAELE

Redazione di Operai Contro, i lavoratori del San Raffaele hanno di nuovo occupato l’accettazione dell’ospedale milanese per protestare contro i licenziamenti decisi dall’azienda. La polizia continua con le sue provocazioni. Una lavoratrice ha sbattuto la testa durante il confronto con gli agenti ed è stata ricoverata al pronto soccorso. «Come già avvenuto nei giorni scorsi, dopo un’infuocata assemblea i dipendenti sono partiti in corteo», si legge. «Sono seguiti momenti di tensione quando la polizia ha cercato, schierandosi con gli scudi, di impedire l’accesso dei dipendenti, non riuscendo però ad evitare che i lavoratori entrassero nell’accettazione». Per l’8 maggio è […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

i lavoratori del San Raffaele hanno di nuovo occupato l’accettazione dell’ospedale milanese per protestare contro i licenziamenti decisi dall’azienda.

La polizia continua con le sue provocazioni.

Una lavoratrice ha sbattuto la testa durante il confronto con gli agenti ed è stata ricoverata al pronto soccorso. «Come già avvenuto nei giorni scorsi, dopo un’infuocata assemblea i dipendenti sono partiti in corteo», si legge. «Sono seguiti momenti di tensione quando la polizia ha cercato, schierandosi con gli scudi, di impedire l’accesso dei dipendenti, non riuscendo però ad evitare che i lavoratori entrassero nell’accettazione».

Per l’8 maggio è stato proclamato lo sciopero generale regionale della sanità pubblica e privata,  per il ritiro dei licenziamenti al San Raffaele, contro le politiche sanitarie regionali e nazionali, la decurtazione di salari e diritti, per lo sblocco dei contratti, contro la spending review e la chiusura delle strutture sanitarie».

I sindacati confederali si sono schierati con il padrone
Un lavoratore del San Raffaele
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.