LA LIBERTA’ DI COSCIENZA E LA PICCOLA BORGHESIA

Redazione di Operai Contro, i senatori del M5S che hanno votato per il rappresentante del Pd di Bersani continuano a giustificarsi  invocando la libertà di coscienza. Wikipedia riporta: la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo afferma all’articolo 18: «Ogni individuo ha il diritto alla libertà di pensiero, coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare religione o credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo…» La Costituzione della Repubblica Italiana, all’articolo 21, recita: «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

i senatori del M5S che hanno votato per il rappresentante del Pd di Bersani continuano a giustificarsi  invocando la libertà di coscienza.

Wikipedia riporta:

la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo afferma all’articolo 18: «Ogni individuo ha il diritto alla libertà di pensiero, coscienza e di religione; tale diritto include la libertà di cambiare religione o credo, e la libertà di manifestare, isolatamente o in comune, sia in pubblico che in privato, la propria religione o il proprio credo…»

La Costituzione della Repubblica Italiana, all’articolo 21, recita: «Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.»

La Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (firmata a Roma il 4 novembre 1950) recita all’art. 9: “1. Ogni persona ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione: tale diritto include la libertà di cambiare di religione o di credo e la libertà di manifestare individualmente o collettivamente, sia in pubblico che in privato, mediante il culto, l’insegnamento, le pratiche e l’osservanza dei riti. 2. La libertà di manifestare la propria religione o il proprio credo può essere oggetto di quelle sole restrizioni che, stabilite per legge, costituiscono misure necessarie in una società democratica, per la protezione dell’ordine pubblico, della salute o della morale pubblica, o per la protezione dei diritti e della libertà altrui”.

La Costituzione della Comunità europea recita all’articolo II-70:

«1. Ogni persona ha diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione. Tale diritto include la libertà di cambiare religione o convinzione, così come la libertà di manifestare la propria religione o la propria convinzione individualmente o collettivamente, in pubblico o in privato, mediante il culto, l’insegnamento, le pratiche e l’osservanza dei riti.
2. Il diritto all’obiezione di coscienza è riconosciuto secondo le leggi nazionali che ne disciplinano l’esercizio.»

Per la piccola borghesia il pensiero nasce dal niente. Oppure nasce da una valutazione di meglio o peggio. Grasso è meglio di Schifani. Il pensiero e le idee nascono dagli interessi materiali.

La piccola borghesia valuta il Pd migliore del Pdl. Per loro i partiti non rappresentano Classi sociali, ma idee.

Pd e Pdl rappresentano due fazioni della borghesia in lotta fra di loro.

Per gli operai il Pd non è meglio del Pdl. Le idee nascono dagli interessi materiali. Gli interessi della piccola borghesia sono diversi da quelli degli operai

Cordialmente un vostro lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.