MO, SIRIA, FRANCIA, GERMANIA, GB

Rassegna Stampa Mo, Siria, Francia, Germania, GB Francia – Armi in Siria? Günther Nonnenmacher Tesi FAZ: Non deve essere presa alla leggera la decisione che Francia e Gran Bretagna – due potenze che nella politica internazionale entrano anche militarmente – stanno prendendo in modo autonomo di annullare l’embargo delle armi alla Siria, cioè rifornire armi ai ribelli. L’esperienza della guerra contro Gheddafi insegna che tali armi possono in seguito essere usate contro chi le ha fornite. ——————————— –       I britannici non credono alla politica internazionale della UE, i francesi hanno dei dubbi. –       La Francia è scontenta per lo […]
Condividi:

Rassegna Stampa

Mo, Siria, Francia, Germania, GB

Francia – Armi in Siria?

Günther Nonnenmacher

Tesi FAZ:

Non deve essere presa alla leggera la decisione che Francia e Gran Bretagna – due potenze che nella politica internazionale entrano anche militarmente – stanno prendendo in modo autonomo di annullare l’embargo delle armi alla Siria, cioè rifornire armi ai ribelli.

L’esperienza della guerra contro Gheddafi insegna che tali armi possono in seguito essere usate contro chi le ha fornite.

———————————

       I britannici non credono alla politica internazionale della UE, i francesi hanno dei dubbi.

       La Francia è scontenta per lo scarso impegno degli altri paesi UE  in Mali, dove vengono difesi gli interessi europei.

Francia e GB pensano che la politica UE verso la Siria è finita in un vicolo cieco.

——————–

Nonostante l’embargo UE sulle armi – anche Parigi vuole fornire armi all’opposizione siriana

Michaela Wiegel, Paris

Ministro Esteri francese, Laurent Fabius:

       Non possiano pù accettare lo squilibrio attuale, Russia e Iran armano il regime di al Assad, mentre l’opposizione siriana non può difendersi.

       La Francia fornirà il prima possibile armi e materiale militare all’opposizione siriana, anche senza il consenso dei partner UE. La GB appoggia la Francia in questa iniziativa.

       Francia e GB chiedono agli europei di revocare in anticipo l’embargo sulle armi … uno dei pochi mezzi che ancora ci rimangono per influire sulla situazione politica siriana.

       Il ministro francese Esteri non intende tener conto del rifiuto di altri paesi UE, Germania in particolare:

la Francia è un paese sovrano.

o   Non è chiaro se Hollande sia pronto ad una prova di forza con gli altri paesi UE (GB esclusa), come prefigurato ieri da Fabius in un discorso alla radio.

       Secondo Fabius dall’inizio della crisi siriana, due anni fa, la  Francia deciderebbe la linea europea e l’avrebbe indicata agli altri paesi riconoscendo l’opposizione siriana come unico rappresentante del popolo siriano.

A lungo la Francia non ha appoggiato le richieste  di maggiori libertà democratiche avanzate dalla popolazione siriana, e si è avvicinata al regime di Assad.

Come accaduto per Gheddafi, dato che vuole la caduta di Assad ora vuole far dimenticare questa politica di appeasement. 
[R+T] 
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.