Archive for Marzo 13th, 2013

  • L’Ilva non sta rispettando le prescrizioni previste dalla nuova Autorizzazione integrata ambientale firmata dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini lo scorso 26 ottobre e dunque sta continuando ad inquinare, aumentando il danno ambientale già in atto. A sostenerlo, con una vera e proprio comunicazione di reato inviata alla Procura lo scorso 13 febbraio sono il direttore generale di Arpa Puglia Giorgio Assennato, il direttore scientifico Massimo Blonda e il funzionario Simona Sasso. Il documento, sia pure largamente omissato, è stato depositato ieri mattina dai sostituti procuratori Giovanna Cannarile e Remo Epifani dinanzi al tribunale dell’appello, chiamato a valutare i ricorsi […] 0

    L’ILVA CONTINUA AD UCCIDERE

    L’Ilva non sta rispettando le prescrizioni previste dalla nuova Autorizzazione integrata ambientale firmata dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini lo scorso 26 ottobre e dunque sta continuando ad inquinare, aumentando il danno ambientale già in atto. A sostenerlo, con una vera e proprio comunicazione di reato inviata alla Procura lo scorso 13 febbraio sono il direttore generale di Arpa Puglia Giorgio Assennato, il direttore scientifico Massimo Blonda e il funzionario Simona Sasso. Il documento, sia pure largamente omissato, è stato depositato ieri mattina dai sostituti procuratori Giovanna Cannarile e Remo Epifani dinanzi al tribunale dell’appello, chiamato a valutare i ricorsi […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, mentre l’europa borghese esporta la sua democrazia con le bombe. La borghesia Ungherere avanza verso la dittatura fascista. L’Ungheria è un paese presidente di turno dell’Unione europea e membro della Nato. “Dio e Patria, l’orgoglio della nazione etnica magiara, lo Stato definito nella sua essenza nazionale, etnica, non più come Repubblica, meno poteri alla Consulta, più poteri dell’esecutivo su magistratura e media. Sembrano gli anni Venti e Trenta dell’Europa autoritaria, invece è la nuova Costituzione” Con la nuova legge fondamentale, approvata ieri dal Parlamento ungherese per volontà del premier Viktor Orban, l’Europa si allontana dai […] 0

    UNGHERIA FASCISTA

    Redazione di Operai Contro, mentre l’europa borghese esporta la sua democrazia con le bombe. La borghesia Ungherere avanza verso la dittatura fascista. L’Ungheria è un paese presidente di turno dell’Unione europea e membro della Nato. “Dio e Patria, l’orgoglio della nazione etnica magiara, lo Stato definito nella sua essenza nazionale, etnica, non più come Repubblica, meno poteri alla Consulta, più poteri dell’esecutivo su magistratura e media. Sembrano gli anni Venti e Trenta dell’Europa autoritaria, invece è la nuova Costituzione” Con la nuova legge fondamentale, approvata ieri dal Parlamento ungherese per volontà del premier Viktor Orban, l’Europa si allontana dai […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, continuo a leggere i commenti delle varie fazioni borghesi (partiti) all’opera di Napolitano. E’ una lode continua alla sua imparzialità. Che cosa vuol dire? A me sembra che Napolitano è sempre stato dalla parte dello stato borghese contro gli operai. Ora iniziano i compromessi tra le varie fazioni del parlamento per l’elezione del presidente della camera, del presidente del senato, del presidente della repubblica. Partecipano tutti, anche il M5S. Ma non riescono a mettersi d’accordo sul governo. Spero che non ci riescano. Un vostro affezionato lettore Facebook Comments 0

    NAPOLITANO “SUPER PARTES”

    Redazione di Operai Contro, continuo a leggere i commenti delle varie fazioni borghesi (partiti) all’opera di Napolitano. E’ una lode continua alla sua imparzialità. Che cosa vuol dire? A me sembra che Napolitano è sempre stato dalla parte dello stato borghese contro gli operai. Ora iniziano i compromessi tra le varie fazioni del parlamento per l’elezione del presidente della camera, del presidente del senato, del presidente della repubblica. Partecipano tutti, anche il M5S. Ma non riescono a mettersi d’accordo sul governo. Spero che non ci riescano. Un vostro affezionato lettore Facebook Comments

    Continue Reading