ITALIA, SALARI PIU’ BASSI D’EUROPA

Redazione di Operai Contro, L’Italia è al dodicesimo posto nell’Unione Europea per livelli salariali, ben al di sotto della media dell’Eurozona, l’Italia si conferma il paese dei salari da fame. È quanto emerge da uno studio dell’Istat, i dati sono evidenti: la retribuzione oraria lorda nell’ottobre del 2010 è inferiore del 14.6% rispetto a quella della Germania e del 13% rispetto alla Gran Bretagna. Con la Francia il distacco si riduce: a Parigi e dintorni guadagnano mediamente l’11% in più che da noi. La paga oraria è in media di 14 euro all’interno della Ue e di 15,2 nei […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

L’Italia è al dodicesimo posto nell’Unione Europea per livelli salariali, ben al di sotto della media dell’Eurozona, l’Italia si conferma il paese dei salari da fame.

È quanto emerge da uno studio dell’Istat, i dati sono evidenti: la retribuzione oraria lorda nell’ottobre del 2010 è inferiore del 14.6% rispetto a quella della Germania e del 13% rispetto alla Gran Bretagna. Con la Francia il distacco si riduce: a Parigi e dintorni guadagnano mediamente l’11% in più che da noi.

La paga oraria è in media di 14 euro all’interno della Ue e di 15,2 nei paesi che adottano la moneta unica. Ai primi posti? Danimarca (27,09 euro), Irlanda (22,23 euro) e Lussemburgo (21,95 euro).

In Italia la paga oraria media non arriva ai 10 euro

Un operaio di Torino

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.