Archive for Marzo 2nd, 2013

  • Ai lettori di Operai Contro, Cari lettori, quotidianamente siete in tanti a seguire questo giornale. Non la sporadica occhiata, la curiosità della prima volta, di chi naviga cercando una risposta nel web, bensì un lembo della vostra giornata, dedicato a questa lettura, tutti i giorni. Un riscontro positivo supportato dalla vostra collaborazione, con corrispondenze che si integrano con i fatti internazionali e interni, sui quali cerchiamo di tenervi puntualmente aggiornati. Abbiamo con ciò l’ambizione di mettere a disposizione materiale concreto, utile per il lavoro politico in fabbrica e non solo. Sempre ovviamente da un inquadratura di parte operaia, di […] 0

    OPERAI CONTRO CARTACEO

    Ai lettori di Operai Contro, Cari lettori, quotidianamente siete in tanti a seguire questo giornale. Non la sporadica occhiata, la curiosità della prima volta, di chi naviga cercando una risposta nel web, bensì un lembo della vostra giornata, dedicato a questa lettura, tutti i giorni. Un riscontro positivo supportato dalla vostra collaborazione, con corrispondenze che si integrano con i fatti internazionali e interni, sui quali cerchiamo di tenervi puntualmente aggiornati. Abbiamo con ciò l’ambizione di mettere a disposizione materiale concreto, utile per il lavoro politico in fabbrica e non solo. Sempre ovviamente da un inquadratura di parte operaia, di […]

    Continue Reading

  • Il senatore Sergio De Gregorio mette a verbale la sua verità e afferma di aver ricevuto tre milioni di euro da Silvio Berlusconi per passare dall’Idv al centrodestra appena dopo le elezioni del 2006, con l’obiettivo di far saltare il governo di Romano Prodi, uscito vincitore dal voto con una debole maggioranza al Senato. “L’accordo si consumò nel 2006… il mio incontro a palazzo Grazioli con Berlusconi servì a sancire che la mia previsione di cassa… era di 3 milioni e che immediatamente partirono le erogazioni”. E’ il racconto di De Gregorio ai pm di Napoli che, per questa vicenda, hanno iscritto Berlusconi nel registro degli indagati per corruzione […] 0

    LA DEMOCRAZIA BORGHESE

    Il senatore Sergio De Gregorio mette a verbale la sua verità e afferma di aver ricevuto tre milioni di euro da Silvio Berlusconi per passare dall’Idv al centrodestra appena dopo le elezioni del 2006, con l’obiettivo di far saltare il governo di Romano Prodi, uscito vincitore dal voto con una debole maggioranza al Senato. “L’accordo si consumò nel 2006… il mio incontro a palazzo Grazioli con Berlusconi servì a sancire che la mia previsione di cassa… era di 3 milioni e che immediatamente partirono le erogazioni”. E’ il racconto di De Gregorio ai pm di Napoli che, per questa vicenda, hanno iscritto Berlusconi nel registro degli indagati per corruzione […]

    Continue Reading

  • “Al mio rientro dalla Germania, ho potuto prendere meglio visione delle prese di posizione apparse sulla stampa italiana in ordine alle prospettive post elettorali. Sono state affacciate – sia da analisti e commentatori sia da esponenti politici – le ipotesi più disparate circa le soluzioni da perseguire. Nel ribadire attenzione e rispetto per ogni libero dibattito e, soprattutto, nel riservarmi ogni autonoma valutazione nella fase delle previste consultazioni formali con le forze politiche rappresentate in Parlamento, mi permetto di raccomandare a qualsiasi soggetto politico misura, realismo, senso di responsabilità anche in questi giorni dedicati a riflessioni preparatorie. Abbiamo tutti […] 0

    L’ULTIMA? DI NAPOLITANO SUI RISULTATI ELETTORALI

    “Al mio rientro dalla Germania, ho potuto prendere meglio visione delle prese di posizione apparse sulla stampa italiana in ordine alle prospettive post elettorali. Sono state affacciate – sia da analisti e commentatori sia da esponenti politici – le ipotesi più disparate circa le soluzioni da perseguire. Nel ribadire attenzione e rispetto per ogni libero dibattito e, soprattutto, nel riservarmi ogni autonoma valutazione nella fase delle previste consultazioni formali con le forze politiche rappresentate in Parlamento, mi permetto di raccomandare a qualsiasi soggetto politico misura, realismo, senso di responsabilità anche in questi giorni dedicati a riflessioni preparatorie. Abbiamo tutti […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, gli occupati sono diminuiti di 310 mila unità. I disoccupati sono arrivati a 3 milioni, pari al 11,7% della forza lavoro, tra questi i giovani hanno raggiunto la quota record di 1 milione 200 mila, pari al 39%! La cassa integrazione con la riforma Fornero sta arrivando al capolinea. Gli operai dell’industria e delle costruzioni sono i più colpiti dai licenziamenti diretti, o comunque mascherati. Operai, resistiamo ai licenziamenti, occupiamo le fabbriche. Agiamo con forme di lotta intelligenti e determinati. La partita in gioco è troppo grossa. Resistiamo. Saluti operai da Padova. Facebook Comments 0

    OPERAI RESISTIAMO

    Caro Operai Contro, gli occupati sono diminuiti di 310 mila unità. I disoccupati sono arrivati a 3 milioni, pari al 11,7% della forza lavoro, tra questi i giovani hanno raggiunto la quota record di 1 milione 200 mila, pari al 39%! La cassa integrazione con la riforma Fornero sta arrivando al capolinea. Gli operai dell’industria e delle costruzioni sono i più colpiti dai licenziamenti diretti, o comunque mascherati. Operai, resistiamo ai licenziamenti, occupiamo le fabbriche. Agiamo con forme di lotta intelligenti e determinati. La partita in gioco è troppo grossa. Resistiamo. Saluti operai da Padova. Facebook Comments

    Continue Reading

  • Il numero di disoccupati a gennaio è di 3 milioni. Su base annua la crescita è di oltre mezzo milione di disoccupati (+22,7%, +554 mila unità) Nel 2012 il numero dei precari ha toccato i massimi, con 2 milioni e 375.000 contratti a termine e 433.000 collaboratori: si tratta di 2,8 milioni di lavoratori senza posto fisso. Il livello di dipendenti a termine è il più alto dal 1993 e quello dei collaboratori dal 2004, cioé dall’inizio delle serie storiche relative. La disoccupazione giovanile (15-24 anni) è salita a gennaio al 38,7%, il massimo dall’inizio delle serie storiche dell’Istat […] 0

    3 MILIONI DI DISOCCUPATI E 3 MILIONI DI PRECARI

    Il numero di disoccupati a gennaio è di 3 milioni. Su base annua la crescita è di oltre mezzo milione di disoccupati (+22,7%, +554 mila unità) Nel 2012 il numero dei precari ha toccato i massimi, con 2 milioni e 375.000 contratti a termine e 433.000 collaboratori: si tratta di 2,8 milioni di lavoratori senza posto fisso. Il livello di dipendenti a termine è il più alto dal 1993 e quello dei collaboratori dal 2004, cioé dall’inizio delle serie storiche relative. La disoccupazione giovanile (15-24 anni) è salita a gennaio al 38,7%, il massimo dall’inizio delle serie storiche dell’Istat […]

    Continue Reading

  • Febbraio si chiude con un nuovo tonfo per il mercato dell’auto in Italia. Il mese scorso sono state immatricolate appena 108.419 nuove vetture, con una flessione del 17,41% rispetto alle 131.271 dello stesso mese del 2012. A gennaio il calo delle vendite era stato del 17,58%. Lo comunica il ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. A febbraio Fiat Group Automobiles ha immatricolato in Italia 30.874 nuove autovetture, in flessione del 16,84% rispetto alle 37.126 di un anno fa. A gennaio le vendite del gruppo torinese erano scese del 15,76%. Nei primi due mesi del 2013 il Lingotto ha venduto […] 0

    IL MERCATO DELL’AUTO CROLLA

    Febbraio si chiude con un nuovo tonfo per il mercato dell’auto in Italia. Il mese scorso sono state immatricolate appena 108.419 nuove vetture, con una flessione del 17,41% rispetto alle 131.271 dello stesso mese del 2012. A gennaio il calo delle vendite era stato del 17,58%. Lo comunica il ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. A febbraio Fiat Group Automobiles ha immatricolato in Italia 30.874 nuove autovetture, in flessione del 16,84% rispetto alle 37.126 di un anno fa. A gennaio le vendite del gruppo torinese erano scese del 15,76%. Nei primi due mesi del 2013 il Lingotto ha venduto […]

    Continue Reading

  • – I tagli automatici alla spesa Usa entrano ufficialmente in vigore. Il presidente americano Barack Obama ha firmato il decreto che fa scattare gli 85 miliardi di dollari di tagli alla spesa solo fino a settembre. Con la firma entrano in vigore i tagli che erano stati previsti dall’accordo per l’aumento del tetto del debito del 2011. I tagli automatici saranno 85 miliardi di dollari fino a settembre e 1.200 miliardi di dollari in dieci anni. I tagli si faranno sentire sulla ripresa  e sul mercato del lavoro. Avranno un effetto domino e costeranno 750.000 posti di lavoro. Negli […] 0

    OBAMA TAGLIA, LA CRISI AVANZA

    – I tagli automatici alla spesa Usa entrano ufficialmente in vigore. Il presidente americano Barack Obama ha firmato il decreto che fa scattare gli 85 miliardi di dollari di tagli alla spesa solo fino a settembre. Con la firma entrano in vigore i tagli che erano stati previsti dall’accordo per l’aumento del tetto del debito del 2011. I tagli automatici saranno 85 miliardi di dollari fino a settembre e 1.200 miliardi di dollari in dieci anni. I tagli si faranno sentire sulla ripresa  e sul mercato del lavoro. Avranno un effetto domino e costeranno 750.000 posti di lavoro. Negli […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, ieri sono andato a fare la spesa al supermercato. fiori di zucchina, zucchine, peperoni e melanzane. Tutti prodotti non stagionali. Da dove vengono? Chi li produce? Chi li raccoglie? Nelle campagne della Puglia, della Sicilia e nell’agro pontino laziale ci sono migliaia di serre a volte riscaldate dove decine di migliaia di operai agricoli lavorano in condizioni di schiavitù per ingrassare padroni grandi e piccoli. https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=OqW-N_710fc Facebook Comments 0

    BRACCIANTI

    Redazione di Operai Contro, ieri sono andato a fare la spesa al supermercato. fiori di zucchina, zucchine, peperoni e melanzane. Tutti prodotti non stagionali. Da dove vengono? Chi li produce? Chi li raccoglie? Nelle campagne della Puglia, della Sicilia e nell’agro pontino laziale ci sono migliaia di serre a volte riscaldate dove decine di migliaia di operai agricoli lavorano in condizioni di schiavitù per ingrassare padroni grandi e piccoli. https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=OqW-N_710fc Facebook Comments

    Continue Reading

  • RASSEGNA STAMPA Il Bundestag  da mandato per la missione di addestramento in Mali/ Il Bundestag approva a grande maggioranza l’invio di soldati in Mali Majid Sattar, Berlin –       La Germania non intende più rimanere da parte nello sfruttamento dell’Africa. Dopo l’approvazione del governo, sono stati approvati anche al Bundestag i due mandati per il Mali, con un ampio accordo parlamentare, (le forze di governo (Cdu-Csu+Fdp) ma anche i socialdemocratici SPD e i Verdi: o   invio fino a 230 soldati tedeschi, in appoggio alle truppe francesi, o   e la partecipazione alla missione UE di “addestramento” di soldati del Mali, che […] 1

    GERMANIA – MALI – GUERRA

    RASSEGNA STAMPA Il Bundestag  da mandato per la missione di addestramento in Mali/ Il Bundestag approva a grande maggioranza l’invio di soldati in Mali Majid Sattar, Berlin –       La Germania non intende più rimanere da parte nello sfruttamento dell’Africa. Dopo l’approvazione del governo, sono stati approvati anche al Bundestag i due mandati per il Mali, con un ampio accordo parlamentare, (le forze di governo (Cdu-Csu+Fdp) ma anche i socialdemocratici SPD e i Verdi: o   invio fino a 230 soldati tedeschi, in appoggio alle truppe francesi, o   e la partecipazione alla missione UE di “addestramento” di soldati del Mali, che […]

    Continue Reading

  • Sono passati ormai diversi giorni dalle votazioni (viene da dire: finalmente!), sui commenti sull’esito si sono sprecati fiumi d’inchiostro, ore di trasmissioni televisive e radiofoniche, tutti cercano di dare la giusta interpretazione della “volontà popolare” per trovare la soluzione per un governo stabile “che superi la prova dei mercati”e gli intellettuali nullafacenti sono in prima linea in questo mestiere. In una società dove tutto viene “venduto e comprato”anche la “volontà popolare”deve essere conquistata e vince la competizione non chi propone le soluzioni migliori per la risoluzione dei problemi, ma chi sa meglio vendere e conquistare il “consenso popolare”. Già […] 0

    ANALISI DEL VOTO (DALLA PARTE DEL POPOLO)

    Sono passati ormai diversi giorni dalle votazioni (viene da dire: finalmente!), sui commenti sull’esito si sono sprecati fiumi d’inchiostro, ore di trasmissioni televisive e radiofoniche, tutti cercano di dare la giusta interpretazione della “volontà popolare” per trovare la soluzione per un governo stabile “che superi la prova dei mercati”e gli intellettuali nullafacenti sono in prima linea in questo mestiere. In una società dove tutto viene “venduto e comprato”anche la “volontà popolare”deve essere conquistata e vince la competizione non chi propone le soluzioni migliori per la risoluzione dei problemi, ma chi sa meglio vendere e conquistare il “consenso popolare”. Già […]

    Continue Reading