Voto utile? Ma per chi?

Avvicinandosi la data fatidica delle elezioni, i contendenti  si lanciano in avvertimenti squisitamente mafiosi e, complici i «mercati», paventano scenari catastrofici, nel caso venissero disattesi i loro «inviti». Sostanzialmente, la partita si gioca tra due squadracce: da un lato Bersani(Renzi)-Monti, dall’altro Berlusconi-Maroni. Leader e supporters sono assai preoccupati, non tanto per il tetro orizzonte economico, ma per un’evoluzione sociale magmatica, dove vecchio e nuovo oggi si incrociano e, domani, potrebbero scontrarsi. Con esiti del tutto imprevedibili. E preoccupanti. Lo sappiamo, il voto serve essenzialmente ai padroni che, in questo modo, possono definire la consistenza delle diverse aree di consenso […]

Avvicinandosi la data fatidica delle elezioni, i contendenti  si lanciano in avvertimenti squisitamente mafiosi e, complici i «mercati», paventano scenari catastrofici, nel caso venissero disattesi i loro «inviti». Sostanzialmente, la partita si gioca tra due squadracce: da un lato Bersani(Renzi)-Monti, dall’altro Berlusconi-Maroni. Leader e supporters sono assai preoccupati, non tanto per il tetro orizzonte economico, ma per un’evoluzione sociale magmatica, dove vecchio e nuovo oggi si incrociano e, domani, potrebbero scontrarsi. Con esiti del tutto imprevedibili. E preoccupanti.

Lo sappiamo, il voto serve essenzialmente ai padroni che, in questo modo, possono definire la consistenza delle diverse aree di consenso sociale e stabilire, quindi, a chi prendere, attraverso il fisco, e a chi dare, attraverso la redistribuzione del reddito

Voto utile

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.