Archive for Febbraio 17th, 2013

  • OPERAI Votate contro tutti, Non andate a votare  Non collaborate a scegliere chi, per altri quattro anni, farà la bella vita sulle vostre spalle.  Non collaborate, col voto, a scegliere quale borghese dovrà gestire politicamente il vostro sfruttamento.  Operai non votate, annullate la scheda, restituite per protesta i certificati elettorali. Oggi l’unico voto utile agli operai è non votare, il voto utile per i borghesi è “votate chi volete ma votate”.Per conquistarsi la poltrona in parlamento su di noi non devono contare  Chi ha difeso gli operai in parlamento? Nessuno. Chi ha proposto o proporrà una legge per vietare i licenziamenti collettivi e farli diventare reato? […] 3

    OPERAI E ELEZIONI

    OPERAI Votate contro tutti, Non andate a votare  Non collaborate a scegliere chi, per altri quattro anni, farà la bella vita sulle vostre spalle.  Non collaborate, col voto, a scegliere quale borghese dovrà gestire politicamente il vostro sfruttamento.  Operai non votate, annullate la scheda, restituite per protesta i certificati elettorali. Oggi l’unico voto utile agli operai è non votare, il voto utile per i borghesi è “votate chi volete ma votate”.Per conquistarsi la poltrona in parlamento su di noi non devono contare  Chi ha difeso gli operai in parlamento? Nessuno. Chi ha proposto o proporrà una legge per vietare i licenziamenti collettivi e farli diventare reato? […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, vi seguo da tempo. Non andrò a votare, ma non penso che risolverà niente. In Svizzera votano il 30%, in USA meno del 40%, ma non serve a niente. I borghesi continuano a fare ciò che vogliono. Dove sono gli operai? Quelli dell’Ilva di Taranto scioperano a favore di Riva, a Melfi vanno in cassa integrazione, A Pomigliano restano fuori. A che punto è l’organizzazione del Partito Operaio? Ci sono oltre tre milioni di disoccupati, 8 milioni di poveri. La crisi si aggrava, ma non avviene niente. Qualcuno anni addietro affermava: o la rivoluzione fermerà […] 1

    LA STRADA SENZA FINE

    Redazione di Operai Contro, vi seguo da tempo. Non andrò a votare, ma non penso che risolverà niente. In Svizzera votano il 30%, in USA meno del 40%, ma non serve a niente. I borghesi continuano a fare ciò che vogliono. Dove sono gli operai? Quelli dell’Ilva di Taranto scioperano a favore di Riva, a Melfi vanno in cassa integrazione, A Pomigliano restano fuori. A che punto è l’organizzazione del Partito Operaio? Ci sono oltre tre milioni di disoccupati, 8 milioni di poveri. La crisi si aggrava, ma non avviene niente. Qualcuno anni addietro affermava: o la rivoluzione fermerà […]

    Continue Reading

  • Sono 91 anziché 180 i milioni di euro destinati al finanziamento pubblico ai partiti nel 2013. Ma a chi andranno questi soldi? Fino allo scorso luglio bastava l’1% per accedere ai finanziamenti, ora le regole sono diverse: senza un parlamentare eletto niente denaro sonante. 91 milioni anziché 180 sono i soldi destinati al finanziamento pubblico ai partiti nel 2013, in barba al referendum che li aveva aboliti ormai 20 anni fa. In pratica, niente più casi “Sinistra arcobaleno”, la coalizione che la scorsa legislatura rimase fuori dal Palazzo non raggiungendo il quorum, ma che percepì comunque 9 milioni di rimborso elettorale. Questa volta […] 0

    L’ABBUFFATA

    Sono 91 anziché 180 i milioni di euro destinati al finanziamento pubblico ai partiti nel 2013. Ma a chi andranno questi soldi? Fino allo scorso luglio bastava l’1% per accedere ai finanziamenti, ora le regole sono diverse: senza un parlamentare eletto niente denaro sonante. 91 milioni anziché 180 sono i soldi destinati al finanziamento pubblico ai partiti nel 2013, in barba al referendum che li aveva aboliti ormai 20 anni fa. In pratica, niente più casi “Sinistra arcobaleno”, la coalizione che la scorsa legislatura rimase fuori dal Palazzo non raggiungendo il quorum, ma che percepì comunque 9 milioni di rimborso elettorale. Questa volta […]

    Continue Reading

  • Tre condanne a quattro anni e una condanna a due anni e sei mesi per l’assassinio 4 anni fa di 8 giovani all’aquila. La magistratura dell’Aquila è lenta ad indagare, ma quando giudica è sempre molto clemente con i colpevoli. L’Aquila è ancora distrutta. I magistrati sono sempre alla caccia del signor terremoto   Facebook Comments 0

    LA MAGISTRATURA DELL’AQUILA E’ SEMPRE ALLA RICERCA DEL SIGNOR TERREMOTO

    Tre condanne a quattro anni e una condanna a due anni e sei mesi per l’assassinio 4 anni fa di 8 giovani all’aquila. La magistratura dell’Aquila è lenta ad indagare, ma quando giudica è sempre molto clemente con i colpevoli. L’Aquila è ancora distrutta. I magistrati sono sempre alla caccia del signor terremoto   Facebook Comments

    Continue Reading

  • Vi anticipo subito che il contenuto di questo intervento è, come potrebbero facilmente obiettare i detrattori intellettualmente più disonesti e in malafede, “demagogico e qualunquista”. Ma tant’è, me ne faccio orgogliosamente un motivo di vanto personale. In questa campagna elettorale si è sentito proporre di tutto e il contrario di tutto, abbiamo assistito ad una “kermesse” assai variopinta e molteplice di “ricette anti-crisi”. C’è chi insiste sui tagli ai costi della politica. Ebbene, riduciamoli drasticamente, ma se fosse per me, consegnerei tutto il potere politico direttamente nelle mani dei cittadini mediante l’istituzione di appositi organismi di autogoverno popolare, attraverso […] 0

    RIFLESSIONI IN ITINERE SULLA CAMPAGNA ELETTORALE

    Vi anticipo subito che il contenuto di questo intervento è, come potrebbero facilmente obiettare i detrattori intellettualmente più disonesti e in malafede, “demagogico e qualunquista”. Ma tant’è, me ne faccio orgogliosamente un motivo di vanto personale. In questa campagna elettorale si è sentito proporre di tutto e il contrario di tutto, abbiamo assistito ad una “kermesse” assai variopinta e molteplice di “ricette anti-crisi”. C’è chi insiste sui tagli ai costi della politica. Ebbene, riduciamoli drasticamente, ma se fosse per me, consegnerei tutto il potere politico direttamente nelle mani dei cittadini mediante l’istituzione di appositi organismi di autogoverno popolare, attraverso […]

    Continue Reading

  • Tutti a scervellarsi, dopo le dimissioni di papa Ratzingher, e non sono pochi quanti si sforzano di trovare motivi e ragioni di queste strane dimissioni. E allora via, a sfogliare il diritto canonico con la speranza di avere conferme alla scelta del papa abdicatore, è inevitabile il tuffo nella storia: a memoria di secoli non si ricorda di un papa che abbia rassegnato le proprie dimissioni, anche perché secondo la  gerarchia vaticana avrebbe dovuto rassegnarle direttamente nelle mani di dio. Ma forse la stanchezza del papa non sarà stata diagnosticata da qualche santo, in un paradiso più o meno […] 0

    SULLE DIMISSIONI DELL’AMMINISTRATORE DELEGATO DELLA PREMIATA DITTA VATICANA

    Tutti a scervellarsi, dopo le dimissioni di papa Ratzingher, e non sono pochi quanti si sforzano di trovare motivi e ragioni di queste strane dimissioni. E allora via, a sfogliare il diritto canonico con la speranza di avere conferme alla scelta del papa abdicatore, è inevitabile il tuffo nella storia: a memoria di secoli non si ricorda di un papa che abbia rassegnato le proprie dimissioni, anche perché secondo la  gerarchia vaticana avrebbe dovuto rassegnarle direttamente nelle mani di dio. Ma forse la stanchezza del papa non sarà stata diagnosticata da qualche santo, in un paradiso più o meno […]

    Continue Reading