GERMANIA, I CAMPI DEL LAVORO FORZATO PER OPERAI IN ASSIA

Egregio Direttore, Sono passati gli anni, ma i democratici padroni tedeschi non hanno perso l’abitudine. Siamo in Germania e la denuncia è arrivata dalla tv tedesca. Il Corriere ne fa una sintesi: “Il reportage della prima rete televisiva pubblica tedesca Ard, sulle terribili condizioni di lavoro nel centro operativo di Amazon a Dad-Hersfeld nell’Assia, ha sollevato un’ondata di proteste che il più grande gruppo di vendite sul web ha cercato di arginare”. “Due giornalisti della Ard, sono riusciti a documentare una situazione scandalosa, nonostante le minacce ricevute dagli addetti alla sicurezza”. Migliaia di persone provenienti da tutta Europa, parcheggiati […]
Condividi:

Egregio Direttore,

Sono passati gli anni, ma i democratici padroni tedeschi non hanno perso l’abitudine.

Siamo in Germania e la denuncia è arrivata dalla tv tedesca.

Il Corriere ne fa una sintesi: “Il reportage della prima rete televisiva pubblica tedesca Ard, sulle terribili condizioni di lavoro nel centro operativo di Amazon a Dad-Hersfeld nell’Assia, ha sollevato un’ondata di proteste che il più grande gruppo di vendite sul web ha cercato di arginare”.

“Due giornalisti della Ard, sono riusciti a documentare una situazione scandalosa, nonostante le minacce ricevute dagli addetti alla sicurezza”.

Migliaia di persone provenienti da tutta Europa, parcheggiati in alloggi di fortuna nei dintorni del capannone di Amazon, pagate senza contributi, alleggerite del 12% di un salario già misero pagato dalle organizzazioni che le reclutano. Costrette a lunghi turni festivi e notturni, sottoposte a misure di contratto tipiche di un campo di reclusione”.

(Il resto dell’articolo sul Corriere di oggi).

Saluti da Varese

amazon

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.