BASTA, NON ROMPETE I COGLIONI A BERSANI

Condividi:

Bersani non sopporta le critiche.

Dopo le primarie per scegliere il nuovo presidente del consiglio, pensava che tutto fosse a posto.

Un poco di restauro delle liste elettorali e’ tutto era a posto.

Neanche per idea. Monti fa’ la sua lista, Berlusconi rientra in scena.

Vengono criticate le deroghe.

Conte Von Stauffemberg [k]

A proposito di Anna Finoccaro e le pensioni d[k]oro
Per non dimenticare, uno di regola si aspetta il classico voto del PDL, invece no, a questi gentiluomini si e’ aggiunta una vera banda di senatori del PD, non senatori in libera uscita, ma una banda organizzata. capeggiata dal capo gruppo al senato ANNA FINOCCHIARO, quella che predica molto bene sullo stato sociale, peccato che razzoli altrettanto male
[a]http://www.investireoggi.it/finanza/taglio-alle-pensioni-doro-94-senatori-contro-molti-del-pd-salvano-burocrati/[/a]

Girolamo Geruzzi [k] Top Commentator
Ormai si avvicinano le elezioni e gli [k]influencer[k] di Berlusconi sono tornati, in grande stile, sull[k]Unita’ per cercare di recuperare qualche voto per i loro mandanti, vista la delusione dei sondaggi. Il loro obiettivo non e’ di convincere a votare per Berlusconi, non ne hanno il coraggio. Cercano di evitare che un considerevole incremento di voti agli unici partiti realmente democratici rimasti sulla scena politica (il PD e SEL) consenta al Centrosinistra di governare da soli.
Sperano che Casini, per non trovarsi minoritario in una eventuale alleanza con il Centrosinistra, chieda di riproporre un governo [k]Monti bis[k].

Le persone sono sempre le stesse, anche se hanno dovuto cambiare i loro nomi perche’ con i precedenti connotati si sono letteralmente compromessi.
Il loro [k]Leit Motiv[k] e’ sempre tendente al qualunquismo: Il PD sta governando insieme al PDL approvando leggi che colpiscono le fasce piu’ deboli.

Mai che facciano un minimo di ragionamento serio con il quale analizzare i fatti e trarre delle logiche conseguenze. Se qualcuno si permette di farlo, gli dicono che e’ di parte.
Voglio semplicemente ricordare che queste persone sono le stesse che nel 2008, con le loro critiche, hanno fatto cadere il governo Prodi per gettarci letteralmente tra le braccia di Berlusconi che incantava il popolo italiano con le sue promesse.
Guarda caso le stesse che sta provando a mettere in campo oggi. Ma oggi neanche i suoi gli credono piu’.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.