AFGHANISTAN

Condividi:

Un militare italiano, il Caporale Tiziano Chierotti, 24anni originario di San Remo, e’ stato ucciso mentre altri tre alpini sono rimasti feriti in seguito ad uno scontro a fuoco con insorti nella provincia di Farah in Afghanistan, durante un[k]operazione congiunta con l[k]esercito afgano.

Lo scontro a fuoco, durante il quale e’ stato ucciso un soldato afgano, e’ avvenuto nel distretto di Bakwa, a sud di Herat, nel corso di un[k]operazione congiunta della Task Force South East con unita’ del 207/o Corpo dell[k]esercito afgano. Secondo le prime ricostruzioni, i militari italiani coinvolti erano impegnati in una attivita’ di pattuglia nell[k]abitato del villaggio di Siav [k] a circa 20 km a ovest della base operativa avanzata Lavaredo di Bakwa, dove e’ basata la Task Force South East costituita dal 2/o reggimento alpini [k] quando sono stati attaccati con armi da fuoco da un gruppo di insorti.

Con lo scontro di oggi, per cui la Procura di Roma ha aperto un fascicolo per [k]attentato con finalita’ di terrorismo[k], salgono a 52 i militari italiani morti dall[k]inizio della missione Isaf in Afghanistan, nel 2004. Di questi, la maggioranza e’ rimasta vittima di attentati e scontri a fuoco, altri invece sono morti in incidenti, alcuni per malore ed uno si e’ suicidato.

Cristo gli Afghani non riescono a capire che l’esercito di occupazione italiana e’ diverso dai massacratori USA

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.