PAKISTAN, La MADRASA SCUOLA DI TERRORISMO

Condividi:

Matteo Miavaldi giornalista del Fatto quotidiano e’ un giornalista razzista e di regime.

Scrive il nostro giornalista di regime:”I dati del governo pakistano risalenti al 2008 certificano l[k]esistenza di oltre 12.500 madrasa, ma fonti non ufficiali sostengono ce ne siano almeno 40mila. Il curriculum scolastico [k] dall[k]educazione primaria fino al livello universitario [k] e’ incentrato sullo studio del Corano e dell[k]Islam in ogni aspetto, dalla legge alla letteratura, dalle scienze alla matematica. Ma la preparazione accademica non risulta sufficiente a garantire agli alunni un futuro nel mondo del lavoro e, nonostante in Pakistan la [k]laurea[k] conseguita in una scuola coranica sia parificata ad un master universitario in arabistica, la disoccupazione spesso e’ un destino inevitabile. Le conseguenze sociali sono purtroppo scontate: da un lato le e’lite dell[k]alta borghesia riparano su istituzioni laiche e private, molto costose, mentre la stragrande maggioranza dei giovani scolarizzati entra nel giro delle madrasa, controllate da istituzioni religiose vicine all[k]estremismo islamico.

A quel punto, reclutare giovani [k]arrabbiati[k] per violente manifestazioni di massa, sollevate secondo il pretesto del momento [k] vignette, film, libri blasfemi, droni americani, aumento del prezzo del riso [k] assicura alle organizzazioni settarie pakistane un vasto bacino di disperazione e violenza.”

Se la scuola pubblica in Pakistan funzionasse avremmo dei giovani Pakistani difensori del capitale e della democrazia occidentale

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.