QUELLA MAGNIFICA DOZZINA

Condividi:

Quella magnifica dozzina

Caro Operai Contro

a qualcuno come Giuseppe De Rita (Corsera 19 agosto), il capo del governo Monti, ricorda [k]la strategia usata negli 50 e 60 dai nostri migliori politici meridionali[k], molto abili nel darsi da fare sul potere romano per ottenere tornaconti e risultati locali.
Questi, dice De Rita, avendo capito che il potere [k]specialmente finanziario[k] stava a livello centrale, [k]lo si poteva influenzare acquisendo relazioni e relativi linguaggi, con le poche decine di persone che le gestivano[k].
Monti dice De Rita, starebbe facendo la stessa politica nei confronti dell’Europa, ingraziandosene i politici che contano. Ma, prosegue, visto che si prospettano anni difficili [k]presidiare il fronte esterno potrebbe non bastare[k].
E allora, cito testualmente [k]occorre armare (anche in termini di emozioni collettive) il fronte interno, mettendo in campo nuova vitalita’ di idee e di classe dirigente, nel mondo sia socioeconomico che politico[k].
Quello di De Rita e’ un chiaro invito ai partiti a coinvolgere le masse per schierarle a [k]presidiare[k], ovvero sostenere la politica di Monti o comunque quella [k]centrale[k]. In breve a sostenere [k]le poche decine di persone che decidono e impongono la politica[k], sia sul fronte interno ed esterno.
Un chiaro appello nazionalistico, preoccupato di formare e schierare i fronti, nella guerra commerciale e non solo.
Interesse degli operai e’ sabotare questi fronti, e costituire il proprio: il fronte degli operai contro i
padroni. Percio’ condivido la necessita’ del Partito Operaio.
Saluti da un estimatore di Operai Contro.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.