Sciopero TNT di Bologna

Condividi:

Sciopero TNT di Bologna
Alla Redazione di Operai Contro
L’altro giorno alle ore 20,00, tutti gli operai del magazzino TNT di Bologna della cooperativa Global Service sono usciti dal magazzino e sono entrati in sciopero. Una risposta unitaria con picchetto davanti al magazzino dalla durata di 4 ore, tanto e’ bastato ai padroni della cooperativa per accettare la nostra proposta di piattaforma.Il Consorzio della Cooperativa Global Service rispondeva e nella missiva sosteneva che era pronto ad incontrarsi ma nella prima settimana di settembre insieme, pero’, a CGIL, CISL e UIL. Chiaramente al S.I.Cobas e ai lavoratori questa proposta e’ risultata “irricevibile” e la sera alle ore 20,00 e’ iniziato lo sciopero. In massa 180 lavoratori al grido di “sciopero” sono usciti dal magazzino lasciando allibiti i capi della cooperativa ed i dirigenti della Tnt. Il picchetto in quattro ore bloccava circa trecento tir, l’entusiasmo dei lavoratori era alle stelle. Il 100% delle loro richieste venivano accettate ( La Tnt,memore dello sciopero e picchetto di quindici giorni fatto nel mese di luglio del 2011 nel magazzino di Piacenza ha favorito questo esito). Su un solo punto ci si e’ soffermati di piu’ al tavolo della trattativa : quello relativo alla cacciata di tre caporali dal magazzino; alla fine si e’ arrivati ad una mediazione, che e’ consistito in un primo richiamo nei loro confronti (un “cartellino giallo”), ma al quale sarebbe seguito un sicuro provvedimento di espulsione se non si comporteranno nei termini previsti dal contratto. Lo sciopero si e’ concluso con un’assemblea dei lavoratori: tutti erano consapevoli di avere con la loro unita’ ottenuto un risultato importante e soprattutto che con questo sciopero sono piu’ forti e pronti a giocare un importante ruolo nei prossimi mesi.
Dal Comunicato sindacale TNT di Bologna.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.