I PAPPONI DI STATO E LA LEGGE ELETTORALE

Condividi:

Redazione di Operai Contro,

ogni settimana qualche giornale ci informa della trattativa tra i papponi di stato per la legge elettorale.

Pd, Pdl, Udc, Lega, ecc, sopravvivono perche’ in cambio dei giochi dei voti in parlamento, il duce Mario Monti li paga profumatamente.

Ormai va a votare meno del 50%. Le elezioni borghesi si rivelano per quello che sono: una presa per il culo.

A marzo 2013, poliziotti, magistrati, impiegati dello stato, affaristi vari, si metteranno in fila e voteranno.

Il parlamento e’ il circolo dei papponi.

Bisogna spazzarlo via

Un operaio di Cinisello Balsamo

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.