A BASIANO SUI CANCELLI

Condividi:

A Basiano sui cancelli

Egregio Direttore

Da oggi gli operai licenziati dalla coop Alma a Basiano, tornano davanti ai cancelli, cercando di sensibilizzare gli operai della coop Bergamasca, ad unirsi alle loro rivendicazioni, invece di farsi strumentalizzare dai negrieri padroni delle coop, che hanno scatenato gli scontri con la polizia due settimane fa.
Al centro delle richieste, il rispetto contrattuale (art. 42 bis, comma 3 bis del CCNL Trasporti merci e logistica) che prevede in cambio di appalto, l’obbligo di [k] rilevare tutti gli operai impiegati presso l’appalto stesso prima del cambio[k].
Un punto questo, che i negrieri in campo a cominciare dal committente Gigante, cercano di aggirare, sostituendo Alma che ha lasciato l’appalto vacante per punire gli operai che si stavano organizzando contro la schiavitu’ del lavoro, e affidando il nuovo appalto ai negrieri di Italtrans, gia’ subappaltatori a Bergamasca, di una parte delle operazioni di facchinaggio nel magazzino di Basiano.
Nell’incontro tenutosi in prefettura, anche i negrieri ( oltre ad essere tutti a piede libero ), hanno partecipato, democraticamente rappresentati dalle loro delegazioni.
In omaggio alla democrazia, converra’ valutare se contraccambiare la visita.
Solidarieta’ agli operai sospesi e licenziati dalle cooperative.
Sostenitori della lotta alla schiavitu’ del lavoro.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.