I PARTITI E LA DEMOCRAZIA

Condividi:

Pubblichiamo per il dibattito alcuni passi di uno scritto di Moisei Ostrogorski inviatoci da Leonello.

[k] Si formo’ tutta una categoria di uomini di bassa levatura che cercava nella politica, ed in particolare nelle sue acque sporche, i loro mezzi di sostentamento [k].

[k] Si caratterizzavano ovunque come un elemento particolare nella societa’ che degradava la politica al punto da rendere come dispregiativo il termine stesso di politico

[k] [k] restavano i predoni, [k] che erano i politici. Esigevano il loro bottino. Come remunerazione per i loro servigi domandavano dei posti nell’amministrazione [k]

[k] Il suo giornale nel titolo annunciava che avrebbe -ricompensato gli amici e punito i nemici -. L’esecuzione comincio’ immediatamente.”
… ” I nuovi impiegati spesso non avevano nessuna competenza per l’impiego che gli si conferiva, il loro solo merito era di -avere aiutato ***-[k].

La pratica sopradetta,
[k] … deterioro’ il servizio pubblico [k] stabilendovi al posto del merito, della competenza e dello zelo professionale l’intrigo ed il favoritismo, per spalancare le porte ad avventurieri e mercenari famelici . Non c’erano che i partiti organizzati che ci guadagnassero con questo sistema il quale procurava loro eserciti di militanti per le elezioni disseminati su tutta l’estensione del paese, disposti a tutto pur difare trionfare il partito [k].

[k] Le finanze di una citta’ dominate dalla -macchina- [k] (n.d.t: il sistema dei partiti) [k] sono sempre pesantemente gravate da spese inutili o esagerate. I servizi sono inevitabilmente gravati da un numero considerevole di sinecure che non hanno altro scopo se non quello di permettere ai -workers- della -macchina- di scantonare al budjet; i lavori pubblici utili sono assegnati a prezzi stravaganti. Lo sfruttamento delle proprieta’ comunali e’ accordato a concessionari per niente o con compensi ridicoli. [k]

[k] Il governo e’ messo al servizio di interessi particolari [k] contro l’interesse generale; legislazione e amministrazione si vendono e si comperano; anche le cariche politiche sono di fatto messe all’asta [k].
Opera citata Pag 654.

[k]… . Il nuovo metodo consisteva nel formare, fuori dai partiti, delle associazioni o delle leghe, su una base permanente per combattere sistematicamente l’indifferenza civile e la corruzione politica [k]

opera citata. Pag 580

[a]http://it.wikipedia.org/wiki/Moisei_Ostrogorski[/a]

Moisei Ostrogorski, (o anche Moisey Ostrogorsky) studio’ legge a San Pietroburgo e lavoro’ per il ministero della giustizia russo. Nel 1880 si reco’ a Parigi dove studio’ Scienze Politiche alla [k]Ecole libre de Sciences Politiques[k] e dove scrisse la sua tesi sul tema: [k]Le origini del suffragio universale[k] (1885). In Francia Ostrogorski assorbi il pensiero politico francese, da pensatori come Comte, Durkheim, Tocqueville, Saint Simon e Proudhon[2].

Viaggio’ e fece lunghe permanenze negli Stati Uniti e Gran Bretagna. Nel 1902 pubblico’ la sua opera maggiore: [k]La democrazia ed i partiti politici[k] (originariamente in francese). Dopo il ritorno in Russia nel 1906, fu eletto rappresentante alla Duma per la provincia di Grodno. Lascio’ la politica attiva dopo che la Duma fu sciolta durante la Rivoluzione Russa. Come pensatore politico, venne prima riconosciuto in Occidente, poi in Russia. Ostrogorsky e’ stato molto influente sul pensiero politico del XX secolo. Dopo aver lasciato la politica ha insegnato presso l’istituto di Neuropsicologia a San Pietroburgo.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.