O SI STA’ DA UNA PARTE O DALL’ ALTRA…

Condividi:

Susanna Camusso: “C’e’ stata un’ATTENZIONE eccessiva sull’ARTICOLO 18 e intanto sulla PRECARIETA’ il governo NON ha mantenuto le PROMESSE”.
Antonella Baccaro intervista Susanna Camusso, il Corriere della Sera 19 aprile 2012.

Ecco la cartina di tornasole di tutta la politica della camusso e della cgil da lei diretta;

1-l’art 18 manomesso e svuotato sta’ bene cosi'( come se aprire delle falle, CON IL NON-REINGRO PER MOTIVI ECONOMICI sull’art 18 aiuta il contenimento della precarieta’ invece di ingigantire il fenomeno a tutti i livelli, contattuale, normativo, e nei rapporti di forza coi padroni gia’ avvantaggiati dal governo)

2-gli sciopericchi con cortei nei centri storici servono a coprire i semafori verdi dati al governo monti-fornero, barsani, alfano, bonanni angeletti, sui licenziamenti facili. Inoltre queste sceneggiate di piazza con flottiglie di burocrati e pensionati d’antan hanno pure lo scopo di blandire gli scioperi veri dei metalmeccanici, ossia degli operai in lotta alla ricerca di strumenti di lotta efficaci che possano veramente far danno all’economia dei padroni.

Dunque la strategia di camusso e’ duplice “mobilita” alcuni strati sociali sulle sue parole d’ordine (la crescita…dei profitti dei padroni) in sostanza per “allinearsi” bene alle misure del governo da una parte, e utilizza queste manifestazioni per far tornare all’ ovile le iniziative della Fiom di Landini, e certo non aiuta la chiarezza le repliche del segr.Fiom “io sono della cgil”, la cgil voleva la firma (tecnica) sul piano marchionne e vuole l’avvallo alla “manutenzione” art 18 (come dice bersani)

O SI STA’ DA UNA PARTE O DALL’ ALTRA…

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.