L’ULTIMA BARZELLETTA DI NAPOLITANO

Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Napolitano con il tempo e con le amicizie e’ migliorato nel raccontare barzellette.

Napolitano ne ha raccontata una bellissima alla riunione degli stati generali del Volontariato e della protezione civile.

Il premier Mario Monti in prima fila ascolta e lievemente annuisce e non ride.

Napolitano afferma: “speculatori ed evasori fiscali portano avanti logiche asociali e di disprezzo del bene comune e non meritano di essere associati alla parola Italia”

Cazzo con una frase Napolitano sbatte fuori dall’italia padroni, banchieri e politici. Sono loro i piu’ grandi speculatori, evasori.

E prosegue come un fiume in piena: l’Italia purtroppo “presenta di se’ diverse immagini ed esprime diverse logiche di comportamento. In un intreccio complesso di positivo e negativo si manifestano logiche particolaristiche asociali di scarsa considerazione se non di aperto dispregio dell’interesse generale del Paese e del bene comune. Logiche di speculazione o di cieco calcolo individuale che – sottolinea – calpestano l’ambiente, il patrimonio storico e il territorio”.

Napolitano ha ormai dimenticato che sta parlando davanti all’assemblea dell’organizzazione delle foto di Berlusconi all’Aquila.

Tutti gli uomini del puttaniere-ladro Bertolaso sono ancora al loro posto.

Vorrebbero ridere, ma annuiscono e lo stile di Monti.

Cordiali saluti da un lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.