AFRICA, POTENZE, UE

Condividi:

Africa, potenze, Ue

Asia Times 120404

L[k]Europa entra nella nuova contesa per l[k]Africa

Emanuele Scimia

– Si sta intensificando l[k]impegno dell[k]Europa in Africa Centrale ed Orientale, dalla Tanzania all[k]Etiopia in competizione con la Cina.

o L[k]instabilita’ geopolitica dell[k]Africa e’ concentrata attualmente nel conflitto tra Nord e Sud Sudan

– Se nel 1898, l[k]incidente di Fashoda, l[k]attuale citta’ di Kodok in Sud Sudan, vide scontrarsi gli interessi coloniali di Francia e GB nella cosiddetta Contesa per l[k]Africa,

o oggi Parigi e Londra + USA si alleano per conquistarsi una nuova sfera di influenza occidentale in Africa; e’ da vedere se sara’ o meno alle spese degli interessi cinesi.

Europa e Usa conducono missioni militari; la Cina, dal punto di vista militare, mantiene la sua politica di [k]non interferenza[k] negli affari interni dei paesi africani.
o La campagna militare americana contro il gruppo ribelle LRA (Lord[k]s Resistance Army) e’ un cavallo di Troia per gli interessi americani nella regione dei Grandi Laghi.

– Contro LRA, dall[k]ottobre 2011 gli Usa hanno dispiegato 100 unita’ operative speciali in Uganda, Sud Sudan, Rep. Centrafricana e Rep. Democratica del Congo

o La Ue ha destinato $12mn. di aiuti umanitari alle vittime delle milizie LRA, nel quadro degli interventi militari Onu+Unione Africana (UA) contro LRA, a cui ha aderito la UE nel dic. 2011, finanziando la costruzione di strutture logistiche.

o La UE ha addestrato forze della missione AMISOM della UA, che sotto mandato ONU sta conducendo operazioni militari in Somalia.

Grazie ai finanziamenti UE e CdS Onu, Amisom aumentera’ di 5 000 soldati il suo contingente.
– La UE ha deciso l[k]ampliamento della missione ATALANTA nell[k]Oceano Indiano (la prima operazione navale della UE) contro i pirati somali, iniziata nel 2008, con il permesso alle sue navi da guerra di attaccare obiettivi di terra e di mare.

L[k]estensione di due anni, fino al dic. 2014, della missione anti-pirateria della UE costera’ $19,7mn.
In Africa Orientale, al di la’ delle operazioni speciali Usa in Somalia, sono presenti nella regione i militari francesi e britannici:
o dei complessivi 8 000 soldati francesi in Africa 2 850 sono a Djibuti (che ospita anche un[k]importante base militare Usa);

UK e Kenya continuano la collaborazione per l[k]anti-terrorismo.
– La secessione del Sud Sudan (luglio 2011), dopo decenni di guerra civile, ha aperto la lotta per le risorse petrolifere.

o La maggior parte dei giacimenti e’ situato nel Sud, ora indipendente,

mentre gli oleodotti che attraversano il paese vanno verso il terminal di Port Sudan, nel Nord.
Dei circa 330 000 barili di greggio al giorno (b/g) esportato complessivamente dal Sudan nel 2011, 220000 b/g sono andati in Cina (il 5% del suo import complessivo di greggio).
o Nella disputa con Khartoum sui pedaggi per il trasporto del greggio, a gennaio il governo di Juba, del Sud, ha deciso di arrestare l[k]estrazione e l[k]esportazione verso Port Sudan

o Juba ha messo in discussione i contratti petroliferi sottoscritti prima della secessione dal governo centrale di Khartoum con le compagnie petrolifere cinesi che operano entro i suoi confini (Petrodar, un consorzio sino-malese).

Sarebbe questa una mossa per sostituirle con i gruppi occidentali.
Ha grande importanza geostrategica la recente scoperta di giacimenti nella regione del lago di Turkana (N-O del Kenya) fatta dall’anglo-irlandese Tullow Oil:
la regione del Lago Turkana e’ al centro del progettato corridoio LAPPSET (Porto di Lamu, Sud Sudan, Etiopia), che prevede un oleodotto di 2000 km collegante i giacimenti del Sud Sudan alla citta’ costiera keniota di Lamu, con una diramazione verso l[k]Etiopia, per eventuali scoperte petrolifere nella sua regione di S-E, l[k]Ogaden.
– Tullow Oil ha estratto greggio anche in Uganda, e sta conducendo prospezioni in Etiopia.

o La recente scoperta di giacimenti attorno al lago Albert potrebbe fare dell[k]Uganda uno snodo energetico e commerciale;

in vista di questo, l[k]Uganda ha siglato un accordo con Tanzania, Burundi e Ruanda per la costruzione di una rete ferroviaria, fino al Sud Sudan.
Benche’ l[k]Uganda sia un alleato Usa per l[k]Africa Centrale e Orientale, per il progetto che dovrebbe essere terminato entro il 2015 e’ stato scelto un gruppo cinese (China Civil Engineering Construction Corporation).
In marzo 2012, il Sud Sudan ha comunicato l[k]intenzione di aderire all[k]Accordo di Alleanza di Cotonou (Cotonou Partnership Agreement) tra i paesi di UE e quelli di Africa, Caraibi, Pacifico (ACP), con il quale il Sud Sudan puo’ avere aiuti per lo sviluppo e accesso ai mercati per i suoi prodotti.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.