Ue, contraddizioni sociali, mercato lavoro

Condividi:

Ue, contraddizioni sociali, mercato lavoro

Nyt 120402

In Europa crescono i ranghi dei lavoratori poveri

LIZ ALDERMAN

– La lunga crisi dell[k]euro si sta forse raffreddando, ma i problemi economici che si lascia indietro stanno gettando in condizioni precarie un numero crescente di lavoratori;

una quota crescente dei lavoratori europei sta cadendo dalla rete di protezione sociale tanto decantata dell[k]Europa, sono i lavoratori poveri.

– La risposta dei governi europei alla crisi con forti tagli alla spesa e maggiore flessibilita’ della forza lavoro potrebbe far esplodere il numero dei lavoratori poveri (Jean-Paul Fitoussi, economista dell[k]Institut d[k]e’tudes Politiques di Parigi)

La Francia e’ un paese ricco, ma i lavoratori poveri vivono nelle stesse condizioni del XIX secolo; non possono pagare il riscaldamento, i vestiti per i figli, vivono a volte in 5 in un appartamento di 9 mq.

– Nel 2011 i contratti a tempo determinato erano il 50% di tutti i nuovi assunti della UE (Eurostat).

– [k]Ci sono segnali che le cose non stanno per migliorare, perche’ i posti di lavoro che vengono creati sono quelli con un maggiore rischio di poverta’[k], Isabelle Maquet-Engsted analista capo della Commissione UE.

– Nel 2010 l[k]8,2% dei lavoratori dei 17 paesi dell[k]euro vivevano sotto la soglia media di poverta’ pari a [k]10 240 l[k]anno ($13 500) per un lavoratore adulto singolo, + 7,3% rispetto al 2006 (dati Eurostat);

o in Spagna e in Grecia la percentuale e’ quasi il doppio.

o in Francia al 6,6%, contro il 6,1% del 2006, e sarebbe in crescita, secondo gli esperti;

Meta’ dei lavoratori francesi guadagna meno di $25 000; il salario medio e’ superiore del 26% a quello della media UE, ma incide l[k]alto costo della vita, e in particolare quello delle abitazioni e’ aumentato del 110% nell[k]ultimo decennio, il tempo di attesa per gli alloggi popolari e’ di oltre 5 anni.
negli Usa, nel 2009, il 7% dei lavoratori adulti singoli avevano un salario inferiore alla soglia di poverta’ pari a $10 830, contro il 5,1% del 2006.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.