LA GERMANIA SI PREPARA ALLA GUERRA

Condividi:

Germania, Ue, rapporti potenza, forze armate

Gfp 120125

Nel radar della politica internazionale

Wolfgang Ischinger, direttore della Conferenza sulla sicurezza di Monaco, alto diplomatico ed ex ambasciatore tedesco negli Usa:

– Per concentrare le forze nella battaglia per l[k]influenza contro la Cina, gli Usa stanno spostando l[k]attenzione politica dall[k]Atlantico al Pacifico.

o gli Usa si trovano ad un punto di svolta. Dopo il ritiro di gran parte delle truppe da Irak e Afghanistan, il principale compito del governo americano sara’ investire molto di piu’, dal punto di vista diplomatico, economico, strategico, etc., nella regione Asia-Pacifico.

– Con questa nuova strategia americana la UE rischia di sparire come attore di politica estera e di sicurezza dall[k]attenzione dei governi asiatici e degli stessi USA.

– Per non perdere influenza politica internazionale la Germania, con l[k]aiuto della Ue, deve conquistarsi una forte posizione autonoma nelle regioni emergenti dell[k]Asia, in particolare in Cina.

Con questo obiettivo, nel Consiglio Europeo Affari Esteri, Berlino si e’ riservata la carica di ambasciatore UE a Pechino.
– Condizione della posizione di forza tedesco-europea

o 1) il superamento della attuale crisi della UE;

o 2) una politica militare UE piu’ convincente.

– 1) Ischinger critica la politica di crisi UE della Germania; l[k]integrazione dell[k]Europa e’ stata e rimane innanzitutto un obiettivo politico – fondamento della potenza politica internazionale della Germania; ora l[k]integrazione europea e’ messa in gioco dalla politica d[k]azzardo tedesca sulla crisi.

– 2) Occorre un[k]accelerazione verso una politica militare comune della UE; la Germania, assieme a GB, Francia, e forse anche Polonia e Italia, deve avviare il rafforzamento della capacita’ di azione militare europea, il che renderebbe piu’ credibile anche il processo di integrazione complessivo della UE

la Ue deve essere in grado di condurre un conflitto anche se gli Usa riducessero le proprie attivita’ belliche nell[k]area di interesse tedesco-europeo.
——————-

Gfp 120312

Difesa intelligente

– Il vertice Nato del 20-21 maggio prossimo e’ preceduto da un dibattito sulla possibilita’ di garantire la capacita’ operativa dell[k]Alleanza in tempi di casse scarse e di minore disponibilita’ all[k]intervento.

– Il segretario generale Nato Rasmussen propone di compensare i tagli ai bilanci Difesa nazionali con una modernizzazione dell[k]Alleanza:

migliore utilizzazione del denaro per gli armamenti, cooperazione tra i paesi membri sulla politica degli armamenti e condivisione di capacita’ e risorse nelle missioni belliche, nuova divisione dei compiti tra i paesi alleati, drastici tagli al personale (fino al 20%)

– La Fondazione tedesca Konrad-Adenauer (KAS), vicina alla CDU (cristiano-democratici della cancelliera Merkel) definisce illusorio e fuori dalla realta’ il concetto di [k]Difesa intelligente[k] di Rasmussen.

o Per KAS, questo progetto rafforzerebbe solo la tendenza ad un disarmo strisciante derivante dalle politiche di risparmio nazionale;

– Divergenze anche sulla guerra in Afghanistan e le relazioni della Nato con la Russia.

Afghanistan: occorre valutare onestamente i risultati della missione Nato, le ultime conferenza sull[k]Afghanistan non hanno portato a risultati concreti; Kas parla apertamente di fallimento della guerra Nato in Hindukush.

Gfp 120305

La spina dorsale della Luftwaffe

– Il think tank tedesco SWP (Fondazione scienza e politica), vicino al governo, delinea gli scenari per le future guerre tedesche:

o un ruolo centrale e imprescindibile avranno le forze aeree, adatte sia per la lotta contro i ribelli (Afghanistan) che per deporre governi (Iugoslavia o Libia).

o La superiorita’ aerea e’ la premessa fondamentale per l[k]impiego delle altre forze armate.

– In questo quadro ha una funzione fondamentale l[k]Eurofighter, prodotto da EADS e dotato di capacita’ molteplici:

o essendo armato con vari tipi di bombe, l[k]Eurofighter e’ adatto a combattere contro le forze aeree e la difesa nemiche, a colpire obiettivi strategici sul terreno, e a dare localmente appoggio alle truppe di terra, che secondo l[k]esperto SWP hanno costituito l[k]80% delle missioni della Luftwaffe in Afghanistan.

Gfp 120305

La spina dorsale della Luftwaffe

– Il think tank tedesco SWP (Fondazione scienza e politica), vicino al governo, delinea gli scenari per le future guerre tedesche:

o un ruolo centrale e imprescindibile avranno le forze aeree, adatte sia per la lotta contro i ribelli (Afghanistan) che per deporre governi (Iugoslavia o Libia).

o La superiorita’ aerea e’ la premessa fondamentale per l[k]impiego delle altre forze armate.

– In questo quadro ha una funzione fondamentale l[k]Eurofighter, prodotto da EADS e dotato di capacita’ molteplici:

o essendo armato con vari tipi di bombe, l[k]Eurofighter e’ adatto a combattere contro le forze aeree e la difesa nemiche, a colpire obiettivi strategici sul terreno, e a dare localmente appoggio alle truppe di terra, che secondo l[k]esperto SWP hanno costituito l[k]80% delle missioni della Luftwaffe in Afghanistan.

Operazioni che hanno regolarmente causato in Afghanistan massacri di civili.

L[k]Eurofighter e’ particolarmente adatto anche per istituire le No-Flight-Zone (NFZ), risultate indispensabili ad es. negli attacco Nato alla Iugoslavia, Irak e Libia, perche’ hanno impedito a questi l[k]utilizzo dell[k]aeronautica.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.